Maratone

personaggio della mitologia greca, figlio di Epopeo e padre di Sicione re di Sicione

Maratone (in greco antico: Μαραθῶνα, Marathôna) è un personaggio della mitologia greca. Fu un re di Corinto e Sicione.

Maratone
Nome orig.Μαραθῶνα
Caratteristiche immaginarie
Specieumana
SessoMaschio
Luogo di nascitaSicione
ProfessioneRe di Corinto e Sicione

GenealogiaModifica

Era figlio di Epopeo e Antiope[1], e fratello di Enope[2]. Ebbe due figli, Sicione[3] e Corinto[4].

MitologiaModifica

Secondo il racconto di Pausania, mentre suo padre era re, Maratone fuggì in Attica. Alla morte del padre, tornò nel Peloponneso, e divise il regno tra i due figli. Uno dei due diede il nome alla città di Corinto, precedentemente chiamata Efira, mentre l'altro fu eponimo della città di Sicione, precedentemente nota come Egiale[5].

NoteModifica

  1. ^ Pseudo-Apollodoro, 3.5.5
  2. ^ Igino, Fabulae 157
  3. ^ Pausania, Graeciae Descriptio 2.6.5
  4. ^ Pausania, Graeciae Descriptio 2.3.10
  5. ^ Pausania, Graeciae Descriptio 2.1.1
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca