Apri il menu principale
Beata Maria de la Cabeza
Preitenegg Pfarrkirche hl. Nikolaus Leinwandbild Gemahlin des hl. Isidorus 23102010 176.jpg
Dipinto a olio, Preitenegg, Austria
 
Mortec.1175
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione11 agosto 1697 (conferma)[1]
Canonizzazione?
Ricorrenza9 settembre
Attributicandela e oliera

María Toribia, nota anche come Maria de la Cabeza (Uceda, XI secoloMadrid, c. 1175), fu moglie di sant'Isidoro l'Agricoltore; venerata subito come santa, fu ufficialmente beatificata da Innocenzo XII nel 1697.

Indice

BiografiaModifica

María Toribia nacque probabilmente a Caraquiz, villaggio nel territorio di Uceda, una quarantina di km a nord di Madrid.[2] La data di nascita è ignota, ma si può ricostruire che fosse verso la fine dell'XI secolo (o eventualmente all'inizio del XII).

All'epoca, il territorio di Uceda era già libero dalla dominazione araba; tuttavia i nuovi sultani almoravidi, giunti dal Marocco, combattevano per riprendere le aree perse recentemente. Accadde così che Isidoro fuggì da Madrid a Torrelaguna (nei pressi di Uceda), dove incontrò e poi sposò Maria.

NoteModifica

  1. ^ A.Borrelli, Beata Maria Toribia (Maria de la Cabeza), in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it, 2005. URL consultato il 9 settembre 2017.
  2. ^ (ES) Teresa Díaz Díaz, Santa María de la Cabeza, única santa nacida en la provincia de Guadalajara (Caraquiz, Úceda), de origen judeoconverso (PDF), in El culto a los santos: cofradías, devoción, fiestas y arte, 2008, pp. 637-654. URL consultato il 09.09.2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN18646548 · LCCN (ENn85055942 · GND (DE129958964 · CERL cnp00642711
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie