Mario Vodret

architetto italiano
Villa Palmieri in Via di Villa Albani in Roma - facciata principale

Mario Vodret (Cagliari, 1º agosto 1893Roma, 1º luglio 1948) è stato un architetto italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Giovanni Vodret, si sposa a Roma, nella Chiesa di San Carlo ai Catinari con Pia Troni (figlia di Tito) il 27 giugno 1920, muore nel 1949.

È stato un valido Ingegnere Architetto che ha abbracciato, nelle sue prime opere realizzate negli anni '20, lo stile Coppediano, progettando e costruendo nell’allora nuovo quartiere di Roma prospiciente via Savoia, la Villa Palmieri, in via di Villa Albani al num. 20 (oggi sede della Fondazione della Banca Nazionale delle Comunicazioni), il villino Sorcinelli in via di Villa Albani al num. 16 (oggi sede dell’Istituto Cer.vantes).

La casa Palmieri sempre a Roma, in Via Savoia ed il villino Sorcinelli sempre in Via Savoia ed ancora la palazzina di Ostia a Mare di proprietà del Cav. Pasquale Palmieri.

Mario Vodret autore di numerose opere in Europa, è stato invitato a trasferirsi in Brasile dalla cantante lirica italiana, Gabriella Besanzoni, sposata con il grande industriale brasiliano Henrique Lage con l'iniziale intento di progettare nel 1927 la residenza della Famiglia Lage, residenza che è in seguito diventata il Parque Lage.

Il palazzo ha un cortile con piscina al centro e una terrazza all'aperto, era il luogo ove venivano realizzati gli spettacoli della cantante nei giorni di festa.

Ha ancora proseguito la sua attività di Ingegnere Architetto a Rio de Janeiro, e ha progettato, oltre alla villa della famiglia Lage (ora Parco Lage), l'edificio conosciuto come "Seabra" nel Parco di Flamengo, e ha inoltre vinto il concorso per la progettazione della Grande Sinagoga Israelita.

Realizzò in seguito il Grande Tempio Israelita di Rio de Janeiro, il primo nel suo genere in questa città brasiliana.

OpereModifica

  • Parque Lage, Rio de Janeiro
  • Grande Tempio Israelita, Rio de Janeiro

Galleria d'immaginiModifica