Apri il menu principale

Mark Mazower (Londra, 20 febbraio 1958) è uno storico e scrittore britannico. Attualmente insegna storia alla Columbia University di New York.

Indice

BiografiaModifica

Laureatosi all'Università di Oxford nel 1981, Mazower ha conseguito il dottorato nel 1988 nella medesima Università. Ha insegnato alle Università di Londra, del Sussex e a Princeton.

Dal 2002 ha iniziato a scrivere per diversi quotidiani britannici - occupandosi di affari internazionali, e come commentatore e recensore di libri, per il Financial Times e The Independent.

Lo storico ha eletto a suo campo d'indagine privilegiato la storia della Grecia moderna e della penisola balcanica. Più in generale Mazower si è interessato alla storia d'Europa del XX secolo. Nel libro Le ombre dell'Europa. Democrazie e totalitarismi nel XX secolo egli sostiene che il trionfo della democrazia in Europa non era inevitabile, ma è stato il risultato di elementi contingenti.

OpereModifica

  • (EN) Greece and the Inter-War Economic Crisis, Clarendon Press, 1989.
  • (EN) Inside Hitler's Greece: The Experience of Occupation, 1941-1944, Yale University Press, 1993.
  • Le ombre d’Europa. Democrazie e Totalitarismi nel XX secolo, traduzione di S. Minucci, Collezione Storica, Milano, Garzanti, 2000, ISBN 978-88-11-69323-9.
  • (EN) The Balkans: A Short History, London, Weidenfeld & Nicolson, 2000.
  • Salonicco, città di fantasmi. Cristiani, musulmani ed ebrei tra il 1430 e il 1950, traduzione di R. Merlini, Collezione Storica, Milano, Garzanti, 2007, ISBN 978-88-11-69327-7.
  • (EN) No Enchanted Palace: The End of Empire and the Ideological Origins of the United Nations, Princeton and Oxford, Princeton University Press, 2009, ISBN 978-1-4008-3166-1.
  • L'impero di Hitler. Come i nazisti governavano l'Europa occupata, traduzione di F. Gimelli, Collezione Le Scie.Nuova serie stranieri, Milano, Mondadori, 2010, ISBN 978-88-04-60467-9.
  • (EN) Governing the World: The History of an Idea, 1815 to the Present, Penguin Group, 2012, ISBN 978-1-59420-349-7.

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66538394 · ISNI (EN0000 0001 1068 3130 · LCCN (ENn91017953 · GND (DE121850439 · BNF (FRcb12337674g (data) · NDL (ENJA001207623 · WorldCat Identities (ENn91-017953