Apri il menu principale
Massimo Rossi
Massimo Rossi (politico).jpg

Presidente della Provincia di Ascoli Piceno
Durata mandato 13 giugno 2004 –
22 giugno 2009
Predecessore Pietro Colonnella
Successore Piero Celani

Sindaco di Grottammare
Durata mandato 1994 –
2003
Predecessore Marisa Marchetti (Commissario)
Successore Luigi Merli

Dati generali
Partito politico Partito della Rifondazione Comunista

Massimo Rossi (Fermo, 16 novembre 1957) è un politico italiano, già presidente della provincia di Ascoli Piceno (dal giugno 2004 al giugno 2009).

Indice

BiografiaModifica

Insegnante tecnico, è stato in gioventù un militante di Avanguardia Operaia. Successivamente è divenuto dirigente di Democrazia Proletaria, poi confluita in Rifondazione Comunista, di cui è stato tra i fondatori e massimi esponenti nelle Marche. Per l'Unione inquilini, è stato segretario regionale nelle Marche. Dopo anni di opposizione consiliare, ha svolto due mandati da sindaco a Grottammare tra il 1994 e il 2003. Nel 1999 è stato candidato alle elezioni europee nella circoscrizione Italia centrale, senza risultare eletto. Relatore nel Forum sociale europeo di Firenze del 2002, è stato tra i fondatori della Rete del Nuovo Municipio e ha aderito fin dall'inizio al "Contratto mondiale per l'acqua". È stato membro del consiglio nazionale dell'Associazione nazionale comuni italiani e della Conferenza Stato-Città, e vicepresidente dell'Unione province d'Italia.

È stato eletto presidente della Provincia di Ascoli Piceno nel turno elettorale del 2004 (elezioni del 12 e 13 giugno), raccogliendo il 55,2% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrosinistra.

Nella tornata elettorale del 7 e 8 giugno del 2009 si è ricandidato come presidente uscente sostenuto però da una coalizione ristretta rispetto al 2004. Ottiene così il 20% dei voti, non riuscendo a raggiungere il ballottaggio, diviene quindi consigliere provinciale.

Nel febbraio 2010 viene annunciata la sua candidatura alla Presidenza della regione Marche dopo la rottura della coalizione di centro-sinistra per la Federazione della Sinistra (formazione che comprende Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Socialismo 2000, Associazione 23 marzo "Lavoro-Solidarietà") e da Sinistra e Libertà: ottiene circa il 7% dei consensi.

Il 24 marzo 2011 viene eletto portavoce nazionale della Federazione della Sinistra.

Nella primavera 2015 si candida Sindaco di Fermo alla guida di una coalizione formata da due liste: L'Altra Fermo e Fermo Migliore ottenendo il 15% dei consensi e conseguendo l'elezione a consigliere comunale.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN188312756 · ISNI (EN0000 0003 5645 7504 · LCCN (ENno2011169669 · WorldCat Identities (ENno2011-169669
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie