Matot, Mattot, Mattoth, o Matos (ebraico: מַּטּוֹת — tradotto in italiano: “tribù”, quinta parola e incipit di questa parashah) è la 42ª porzione settimanale della Torah (ebr. פָּרָשָׁה – parashah o anche parsha/parscià) nel ciclo annuale ebraico di letture bibliche dal Pentateuco, nona nel Libro dei Numeri. Rappresenta il passo Numeri 30:2-32:42[1], che gli ebrei leggono generalmente in luglio o ai primi di agosto.

Il calendario ebraico lunisolare contiene fino a 55 settimane, col numero esatto che varia tra le 50 settimane negli anni comuni e 54 o 55 negli anni bisestili. Negli anni bisestili (per es. il 2014), la Parshah Matot viene letta separatamente. Negli anni comuni (per es. 2012, 2013, 2015, 2017 e 2018), la Parshah Matot è combinata con la parashah successiva, la Masei, per ottenere il numero di letture settimanali necessarie.

Le colline di Gilead (odierna Jal'ad, Giordania)

Collegamenti esterniModifica

(ENITHEYI)

TestiModifica

CommentariModifica

 
  Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo
  1. ^ Numeri 30:2-32:42, su laparola.net.