Matsudaira Hirotada

Matsudaira Hirotada[1] (松平 広忠?; 9 giugno 15263 aprile 1549) è stato un daimyō giapponese del periodo Sengoku, capo del clan Matsudaira e padre di Tokugawa Ieyasu.

Tomba di Matsudaira Hirotada a Okazaki

BiografiaModifica

Hirotada era figlio di Matsudaira Kiyoyasu. Suo padre fu ucciso quando aveva circa dieci anni e per un certo periodo Hirotada fu protetto da Abe Sadayoshi. Approfittando della sua giovinezza suo zio Serata Nobusada cercò di spodestarlo ma Sadayoshi portò Hirotada con sé a Ise e con l'aiuto di Imagawa Yoshimoto riconsegnarono il castello di Okazaki a Hirotada[2]. Il clan Matsudaira divenne dunque vassallo degli Imagawa e combatté contro il clan Oda della provincia di Owari i quali gli sottrassero il castello di Anjō nel 1540.

Nel 1541 Hirotada sposò la figlia di Mizuno Tadamasa (conosciuta come Odai no kata) e diedero alla luce il futuro Tokugawa Ieyasu l'anno successivo. Hirotada divorziò da Odai no kata dopo che Tadamasa lo tradì nel 1544 e sposò la figlia di Toda Yasumitsu, un'unione che produsse un figlio (Iemoto) e tre figlie. Fu sconfitto dagli Oda nella prima Battaglia di Azukizaka (1542) e subì la defezione di suo zio, Matsudaira Nobutaka, che si unì agli Oda. Incalzato da Oda Nobuhide, Hirotada chiese aiuto nuovamente agli Imagawa e fu costretto a mandare suo figlio in ostaggio nella capitale di Imagawa, Sumpu, nella provincia di Suruga. La carovana che portava il giovane Ieyasu fu intercettata dagli Oda che lo portarono a Nagoya e lo tennero in custodia per diversi anni[3].

Hirotada fu sconfitto nel tentativo di riconquistare Anjō e sopravvisse a un tentativo di omicidio di Iwamatsu Hachiya. Imagawa e Matsudaira sconfissero successivamente gli Oda nella seconda battaglia di Azukizaka nel 1548 ma Hirotada morì di malattia l'anno successivo.

Nel 1612 suo figlio Ieyasu, diventato shōgun e ritirato, richiese che il grado di Dainogon fosse conferito postuma a Hirotada.

FamigliaModifica

NoteModifica

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Matsudaira" è il cognome.
  2. ^ (EN) Edmond Papinot, Historical and geographical dictionary of Japan, F. Ungar Pub. Co., 1964, p. 661-662.
  3. ^ (EN) Stephen Turnbull, The Samurai Sourcebook, Cassell & Co., 1998, p. 85, ISBN 1-85409-523-4.

BibliografiaModifica

  • (EN) Gyūichi Ōta, The Chronicle of Lord Nobunaga, Brill, 2011.
  • Francesco Dei, Storia dei Samurai, Odoya, 2018, ISBN 88-6288-485-0.

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Matsudaira Hirotada, su wiki.samurai-archives.com. URL consultato il 7 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2018).