Apri il menu principale

Medaglia commemorativa della campagna di Spagna

Medaglia commemorativa della campagna di Spagna
Medaglia commemorativa della campagna di Spagna (d).jpg
Medaglia commemorativa della campagna di Spagna (r).jpg
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg
Regno d'Italia
TipoMedaglia commemorativa
Statuscessato
IstituzioneRoma, 6 giugno 1940
CessazioneRoma, 13 dicembre 2010
Prodotta daFratelli Lorioli-Milano, Stefano Johnson
ModellistaAffer
Diametro33 mm
Gradiclasse unica, di bronzo
Medaglie, decorazioni e ordini cavallereschi italiani
Medaglia commemorativa della campagna di Spagna.svg
Nastro della medaglia

La medaglia commemorativa della campagna di Spagna è una medaglia istituita dal Regno d'Italia con il regio decreto 6 giugno 1940, n. 1244[1] ed assegnata ai componenti del Corpo Truppe Volontarie, della Missione Navale, ai militarizzati, assimilati e civili al seguito dei reparti operanti, ai volontari italiani arruolati nel Tercio Extranjero oltre al personale della Regia Marina e Regia Aeronautica che avevano partecipato con azioni e servizi alla campagna contro la Repubblica Spagnola.

La concessione veniva subordinata all'aver trascorso in Spagna, presso reparti operanti, almeno tre mesi, mentre per gli appartenenti alla Regia Marina e Regia Aeronautica, rispettivamente, essere stati imbarcati per tre mesi o aver compiuto tre azioni di volo. Il conferimento venne esteso anche ai marittimi di navi mercantili nonché al personale delle linee aeree in relazione a servizi connessi alla campagna.[2]

InsegneModifica

MedagliaModifica

La medaglia è costituita da una disco di bronzo dal diametro di 33 mm. con attacco a cambretta:

sul dritto:
un cavaliere ignudo che brandisce una spada e cavalca un destriero calpestante un serpente ed una falce e martello. Il cavallo è condotto a briglia da una vittoria alata che tiene sulla destra una corona d'alloro;
sul verso:
un leggero rilievo della penisola iberica con la punta di Ceuta. Nell'area della penisola vi è la leggenda « Guerra Por La Liberation Y Unidad De Espagna 17 Julio 1936 » (guerra per la liberazione e l'unità della Spagna 17 luglio 1936). Nel bordo in alto la testa di una medusa alata mentre, in basso, lo stemma reale spagnolo tra le colonne d'Ercole avvolte da cartiglio, simbolo di re Carlo V;

NastrinoModifica

Il nastrino, di 37 mm, presenta 7 righe verticali, alternate dai colori rosso (6 mm), giallo (6,5 mm) della bandiera spagnola e nero agli esterni (3 mm) del fascismo.

NoteModifica

  1. ^ regio decreto 6 giugno 1940, n. 1244, Concessione e istituzione di distintivi di guerra a favore del personale partecipato campagna Spagna, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n. 216 del 14 settembre 1940. Abrogato con decreto del Presidente della Repubblica 13 dicembre 2010, n. 248, Regolamento recante abrogazione espressa delle norme regolamentari vigenti che hanno esaurito la loro funzione o sono prive di effettivo contenuto normativo o sono comunque obsolete, a norma dell'articolo 17, comma 4-ter, della legge 23 agosto 1988, n. 400, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, serie generale, n. 20 del 26 febbraio 2011, supplemento ordinario n. 18.
  2. ^ Giuseppe Morittu, Guerre e decorazioni 1848 - 1945, Padova, Bolzonella s.n.c, 1982.

Voci correlateModifica