Merops nubicoides

specie di uccello

Il gruccione carminio meridionale (Merops nubicoides Des Murs & Pucheran, 1846) è un uccello appartenente alla famiglia Meropidae[2] originario del continente africano.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Gruccione carminio meridionale
Southern Carmine Bee Eater.jpg
Esemplare adulto di M. nubicoides
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Coraciiformes
Famiglia Meropidae
Genere Merops
Specie M. nubicoides
Nomenclatura binomiale
Merops nubicoides
Des Murs & Pucheran, 1846

DescrizioneModifica

 
Coppia in volo

Misura circa 38 cm di lunghezza[3] e presenta una vistosa colorazione rossa su gran parte del corpo. Il capo, il groppone, il sottocoda e parte delle ali sono di colore azzurro turchese, e sono presenti strisce oculari nere. Il becco, sottile e appuntito, è leggermente curvo. Le timoniere centrali presentano una caratteristica forma allungata.

BiologiaModifica

È un migratore parziale che si nutre di insetti, specialmente alati. Caccia spesso insetti che si muovono in sciami come ad esempio le termiti volanti e le locuste. Caccia da un punto sopraelevato scoperto o con un volo basso inframmezzato da frequenti planate. Durante la caccia emette flebili richiami bitonali. Non di rado si posa sul dorso di altri animali, compresi uccelli più grandi come struzzi e otarde. È tendenzialmente gregario e forma colonie che possono contare anche decine di migliaia di coppie. Il nido consiste in una galleria scavata nei dirupi vicini ai fiumi che termina con una camera non foderata.

Distribuzione e habitatModifica

È diffuso in buona parte dell'Africa centro-orientale, con un areale che si estende dall'Angola settentrionale fino al Rwanda, alla Tanzania e al Sudafrica orientale, comprendendo Botswana, Burundi, Repubblica Democratica del Congo, Kenya, Malawi, Mozambico, Namibia, Swaziland, Zambia e Zimbabwe[1]. Vive in ambienti aperti come le pianure fluviali e le savane.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Butchart, S. & Symes, A., Merops nubicoides, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 2 agosto 2016.
  2. ^ (EN) F. Gill e D. Donsker (a cura di), Family Meropidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 2 agosto 2016.
  3. ^ Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley.

BibliografiaModifica

  • Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley, ISBN 88-88666-80-X.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Merops nubicoides, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli