Micky Maus

Micky Maus è una rivista tedesca di fumetti famosa per aver pubblicato al suo interno i fumetti Disney. Viene pubblicata sin dal 1951 da Egmont Ehapa.

Micky Maus
Logo
Logo
StatoGermania Germania
Linguatedesco
Fondazioneagosto 1951
SedeBerlino
EditoreEgmont Ehapa
Sito webwww.micky-maus.de/
 

StoriaModifica

La rivista in origine veniva pubblicata mensilmente, con supplementi speciali periodici contenenti storie di lunghezza maggiore. Con la crescita del numero di lettori, i supplementi speciali vennero pubblicati con maggior frequenza. Nel 1956, le due edizioni vennero combinate e pubblicate a cadenza quindicinale. Storie più lunghe inizialmente pensate per i numeri speciali cominciarono ad essere pubblicate su più numeri per creare continuità.

Con il numero #26 del 1957, la pubblicazione della rivista passò ad una frequenza settimanale.

Nel 1991 la serie rimaneva una rara eccezione nel trend mondiale di diminuzione delle vendite di fumetti.[1] Raggiunse l'apice della popolarità agli inizi degli anni novanta, con una media di 800 000 copie vendute nel 1992.[2] Nel 1998, le vendite totali dei numeri di Micky Maus superarono il miliardo di copie, rendendola una delle serie di fumetti più vendute di tutti i tempi. Sin dai tardi anni novanta, le vendite sono declinate fino a 75 329 copie vendute per edizione nel 2016. Dopo un lungo periodo come settimanale, la frequenza di pubblicazione di Micky Maus venne prima diminuita a 3 volte al mese nel 2016 per poi tornare nuovamente a una frequenza bimestrale nel 2017.

NoteModifica

  1. ^ Keith M. Booker, Comics through Time: A History of Icons, Idols, and Ideas, Greenwood, p. 1020, ISBN 978-0313397509.
  2. ^ (DE) "Meilensteine", su egmont.de, Egmont Publishing.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE7620645-2
  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti