Con il termine micronizzazione (o micromacinazione) si indica una particolare tecnica di macinazione in cui le dimensioni dei frammenti ottenuti sono dell'ordine di grandezza del micrometro.[1] Per diametri maggiori, si parla invece di polverizzazione (100 µm) e frantumazione (50-10 mm).[2]

FunzionamentoModifica

Il processo di micronizzazione avviene inserendo il materiale da trattare all'interno di un circuito dove passa un fluido ad altissima velocità. A causa di tale velocità, le particelle del materiale vanno incontro a innumerevoli impatti, che ne provocano la rottura.[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria