Apri il menu principale
Milziade Venditti
Milziadevenditti.jpg

Deputato dell'Assemblea Costituente
Gruppo
parlamentare
Fronte liberale democratico dell'uomo qualunque
Collegio Collegio Unico Nazionale
Incarichi parlamentari
  • Commissione speciale d'inchiesta per l'esame delle accuse mosse dal deputato Cianca al Deputato Chieffi
  • Prima commissione per l'esame dei disegni di legge
  • Comitato consultivo per l'esame della riforma del codice di procedura civile

Dati generali
Partito politico Fronte dell'Uomo Qualunque
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione magistrato

Milziade Venditti (Casoli, 26 novembre 188024 ottobre 1955) è stato un magistrato e politico italiano, deputato all'Assemblea Costituente.

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza, entrò nella carriera della magistratura: iniziò come pretore a Pratola Peligna e divenne presidente del tribunale di Roma, ma fu rimosso dalla carica dal ministro della giustizia Palmiro Togliatti.

Fu deputato all'Assemblea Costituente, eletto nel collegio unico nazionale per il Fronte dell'Uomo Qualunque.

Ebbe diversi incarichi: tra questi, fece parte delle commissione incaricata di indagare su una diatriba accusatoria occorsa tra i deputati Alberto Cianca e Francesco Chieffi, nonché della commissione per l'esame dei disegni di legge.

Terminato il suo mandato come deputato all'Assemblea costituente, non ebbe più incarichi elettivi nazionali.

OnorificenzeModifica

Collegamenti esterniModifica