Apri il menu principale

Mio fratello è figlio unico/Sfiorivano le viole

singolo di Rino Gaetano del 1976
Mio fratello è figlio unico/Sfiorivano le viole
ArtistaRino Gaetano
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1976
GenerePop
EtichettaIt
Formati7"
Rino Gaetano - cronologia

Mio fratello è figlio unico/Sfiorivano le viole è un singolo del cantautore italiano Rino Gaetano pubblicato nel 1976 dalla It.

Indice

DescrizioneModifica

Il 45 giri venne sostituito dopo poche settimane da un altro, che conteneva la canzone Berta filava e, sul retro, Mio fratello è figlio unico, lato A di questo disco.

Mio fratello è figlio unicoModifica

Mio fratello è figlio unico è una delle più famose canzoni scritte ed interpretate dal cantautore calabrese Rino Gaetano.

Il tema è l'emarginazione, la frustrazione e la solitudine quotidiana che subisce l'uomo per infiniti motivi, spesso banali, in un mondo difficile e insostenibile di individui sfruttati senza identità.

La canzone è contenuta nell'omonimo album come prima traccia, è stata utilizzata anche come colonna sonora del film italiano del 2004 Lavorare con lentezza del regista Guido Chiesa e del film Portami via di Gianluca Maria Tavarelli.

Una cover del brano è stata eseguita dal gruppo rock degli Afterhours, che nell'occasione incidono per la prima volta in lingua italiana, ed inserita nell'album tributo E cantava le canzoni.

Sfiorivano le violeModifica

Sfiorivano le viole è una ballata romantica, in cui nel testo emerge una delle caratteristiche del cantautore, cioè l'elencazione di fatti e personaggi senza un nesso apparente tra loro (da Goffredo Mameli ad Otto von Bismarck), come era accaduto già in Ma il cielo è sempre più blu e come in seguito per Nuntereggae più.

TracceModifica

  1. Mio fratello è figlio unico
  2. Sfiorivano le viole

BibliografiaModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica