Moḥammed Ḥoseyn Ṭanṭāwī

politico e militare egiziano
Moḥammed Ḥoseyn Ṭanṭāwī
محمد حسين طنطاوﻱ
Field Marshal Mohamed Hussein Tantawi 2002.jpg

Presidente del Consiglio Supremo delle Forze Armate
Durata mandato 11 febbraio 2011 –
30 giugno 2012
Capo del governo Ahmad Shafiq
Essam Sharaf
Kamal al-Ganzuri
Predecessore Ḥosnī Mubārak
Successore Mohamed Morsi

Segretario generale ad interim del Movimento dei Paesi Non Allineati
Durata mandato 11 febbraio 2011 –
30 giugno 2012
Predecessore Ḥosnī Mubārak
Successore Mohamed Morsi

Ministro della Difesa e della Produzione Militare
Durata mandato 20 maggio 1991 –
12 agosto 2012
Capo del governo ʿAṭif Ṣidqī
Kamal al-Ganzuri
ʿAṭif ʿUbaydī
Ahmad Nazif
Ahmad Shafiq
ʿIṣām Sharaf
Kamāl al-Ganzūrī
Hisham Muhammad Qandil
Predecessore Yusuf Sabri Abu Talib
Successore Abdel Fattah al-Sisi

Consigliere anziano del Presidente
In carica
Inizio mandato 12 agosto 2012
Presidente Mohamed Morsi
Adli Mansur (ad interim)
Abdel Fattah al-Sisi
Predecessore -

Dati generali
Partito politico Indipendente
Mohammed Hoseyn Tantawi
NascitaIl Cairo, 31 ottobre 1935
Dati militari
Paese servitoEgitto Egitto
Forza armataFlag of the Army of Egypt.svg Esercito egiziano
Anni di servizio19562012
GradoEgyField Marshal.pngMushīr
GuerreCrisi di Suez
Guerra dei sei giorni
Guerra d'attrito
Guerra del Kippur
Guerra del Golfo
Insurrezione del Sinai
voci di militari presenti su Wikipedia

Moḥammed Ḥoseyn Ṭanṭāwī Sulaymān (in arabo: محمد حسين طنطاوﻱ‎; Il Cairo, 31 ottobre 1935) è un politico e generale egiziano.

BiografiaModifica

È stato Presidente dell'Egitto nel biennio 2011-2012, fino all'elezione di Muḥammad Mursī.

È maresciallo (Mushīr) e comandante in capo dell'esercito egiziano, nonché ministro della Difesa e della Produzione Militare. È stato presidente del Consiglio Supremo delle forze armate e Ministro della difesa egiziano fino al 12 agosto 2012, quando è stato rimosso dall'incarico dal presidente Muḥammad Mursī[1] .

Di famiglia originaria della Nubia, Moḥammad Ḥoseyn Ṭanṭāwī ottenne il brevetto d'ufficiale dopo aver frequentato l'Accademia Militare Egiziana del Cairo nel 1956. Ha partecipato alle guerre del 1956, 1967 e 1973, per operare in seguito in veste di addetto militare in Pakistan.
Tra i ruoli ricoperti in passato figurano quelli di comandante della Guardia Repubblicana (Quwwāt Haras al-Jumhūrī) e di capo delle operazioni dell'esercito.
Nel 1990-1991 ha poi partecipato alle operazioni di guerra contro l'Iraq.

Fu nominato ministro nel 1991, dopo l'allontanamento del generale Yusuf Sabri Abu Talib, guadagnandosi l'alto grado che ha tuttora. In quello stesso periodo partecipò alla guerra del Golfo, tra le file della coalizione ONU.

A partire dall'11 febbraio 2011, in seguito alle dimissioni di Hosni Mubarak, ha assunto de facto, in qualità di Comandante in capo delle forze armate e del Consiglio Supremo delle forze armate, i poteri presidenziali in attesa delle elezioni legislative e presidenziali dalle quali sarebbero usciti vincitori il Partito e Muḥammad Mursī.

OnorificenzeModifica

Onorificenze egizianeModifica

  Collare dell'Ordine del Nilo
— agosto 2012
  Gran cordone dell'Ordine dell'Indipendenza
  Gran Cordone dell'Ordine della Repubblica

  Cavaliere di gran croce dell'Ordine al Merito

  Gran Cordone dell'Ordine delle Virtù
  Gran cordone dell'Ordine della Stella del Sinai
  Decorazione del 25 aprile
  Medaglia per servizio distinto
  Medaglia per il servizio militare di I classe
  Medaglia del giubileo d'oro della rivoluzione del 23 luglio
  Medaglia per lungo e impeccabile servizio
  Medaglia del giubileo d'argento della guerra di ottobre

Onorificenze straniereModifica

  Medaglia della liberazione del Kuwait (Arabia Saudita)
  Medaglia della liberazione del Kuwait (Kuwait)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine Nazionale al Merito (Mauritania)
  Cavaliere di gran dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Pakistan (Pakistan)
  Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine di San Michele e San Giorgio (Regno Unito)
  Commendatore dell'Ordine della Repubblica (Tunisia)

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN306275670 · LCCN (ENno2016022405 · GND (DE1046817078 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016022405
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie