Apri il menu principale

Moneta del sogno

romanzo di Marguerite Yourcenar
Moneta del sogno
Titolo originaleDenier du Rêve
AutoreMarguerite Yourcenar
1ª ed. originale1934
1ª ed. italiana1984
GenereRomanzo
Lingua originalefrancese

Moneta del sogno è un romanzo di Marguerite Yourcenar, pubblicato per la prima volta nel 1934. In seguito, nel 1959, l'autrice diede alle stampe una revisione del libro. È stato tradotto in 15 lingue, tra le quali il giapponese, il coreano e il turco.[1]

In Italia è stato pubblicato nel 1984, nella traduzione di Oreste Del Buono.


Storia editorialeModifica

Nel 1933 Marguerite Yourcenar soggiornò a Roma ed ebbe modo di assimilare, oltre agli aspetti peculiari della città, anche l'evolversi del clima politico. Da questa esperienza scaturì il romanzo Moneta del sogno, pubblicato in Francia nell'anno seguente. A distanza di venticinque anni, l'autrice volle ritornare sul testo e il risultato fu un ampliamento, oltre alla riscrittura di parti considerate poco incisive. Alla nuova edizione, l'autrice appose anche una prefazione. Perciò, dal 1959, la revisione dell'autrice fa testo, rispetto all'edizione originaria.[2][3]

AmbientazioneModifica

Il romanzo si svolge in un giorno dell'anno XI dell'era fascista, ossia nel 1933 a Roma.

TramaModifica

Roma, un giorno del 1933. È previsto un discorso pubblico del Dittatore Benito Mussolini. Una donna, Marcella Ardeati, organizza un attentato al dittatore, ma il suo gesto non è supportato da alcun altro. Sposata a un illustre medico, Alessandro Sarte, amica di un giovane rivoluzionario di origine russa, Massimo Jakovlev, adirata per la morte di un altro dissidente, Carlo Stevo, nonostante tutti i tentativi di dissuaderla, Marcella compie il suo gesto e così perde la vita.

Ma prima del suo gesto e dopo, una moneta da 10 lire passa di mano in mano, mettendo in contatto (non sempre diretto) i numerosi personaggi, che ripensano ai momenti più importanti delle loro vite.

Una di essi, Angiola Fides (pseudonimo di Angiola Di Credo), è una giovane siciliana che ha abbandonato lo sposo (Paolo Farina) per un tenore di una compagnia lirica. Ma nessuno sa che Angiola si è data al cinema e ha avuto un grande successo come attrice. Entrata in un cinema dove stanno dando un suo film, la donna si ammira sullo schermo, ma sente crudamente la propria solitudine. Lei non riceverà la moneta, né la passerà, ma riceverà dei fiori, all'uscita dal cinema, offerti da Alessandro Sarte, che pure non l'ha riconosciuta.

Edizioni in italianoModifica

  • M. Yourcenar, Moneta del sogno, traduzione di Oreste Del Buono, ed. Bompiani, Milano 1984;
  • M. Yourcenar, Moneta del sogno, fa parte di Opere: 1: Romanzi e racconti, ed. Bompiani, Milano 1986; introduzione dell'autrice, cronologia, traduzione di Oreste Del Buono, contiene: Alexis o il trattato della lotta vana; Il colpo di grazia; Memorie di Adriano; L'opera al nero; Anna, soror...; Un uomo oscuro; Una bella mattina; Fuochi; Novelle orientali.
  • M. Yourcenar, Moneta del sogno, nuova traduzione e cura di Stefania Ricciardi, ed. Bompiani, Milano 2017;

NoteModifica

  1. ^ Denier du Rêve - Marguerite Yourcenar, su worldcat.org. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  2. ^ Giorgio Sale, "Denier du reve" di Marguerite Yourcenar: il testo, le varianti: tesi di laurea, 1991. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  3. ^ (FR) Marguerite Yourcenar, Denier du rêve: Version définitive, in Imaginaire: Gallimard, vol. 100, European Schoolbooks Limited, 1971, pp. 209. URL consultato il 2 ottobre 2018.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb12563449q (data)
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura