Apri il menu principale
Monmouth
comunità
Monmouth
Trefynwy
Monmouth – Veduta
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Galles Galles
Area principaleMonmouthshire
Territorio
Coordinate51°48′32.15″N 2°43′09.77″W / 51.80893°N 2.71938°W51.80893; -2.71938 (Monmouth)Coordinate: 51°48′32.15″N 2°43′09.77″W / 51.80893°N 2.71938°W51.80893; -2.71938 (Monmouth)
Abitanti8 547
Altre informazioni
Cod. postaleNP25
Prefisso01600
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Monmouth
Monmouth
Sito istituzionale

Monmouth (in gallese Trefynwy, città sul Monnow) è una comunità del Regno Unito, capoluogo della contea gallese del Monmouthshire.

Si trova nel Galles sudorientale alla confluenza dei fiumi Wye, Monnow e Trothy.

Indice

StoriaModifica

 
Mappa di Monmouth, 1610

Monmouth è anche ricordata, in campo militare, per la continua presenza dei suoi reggimenti nell'esercito britannico.

MonumentiModifica

La città ospita un ponte di pietra del XIII secolo, il Monnow Bridge. Il Savoy Theatre in Church Street è uno dei più antichi teatri in tutto il Galles. Splendide sono anche le rovine del Monmouth Castle (iniziato a costruire nel 1067 da William FitzOsbern, 1º Conte di Hereford, poi ampliato da Edmund Crouchback, Conte di Lancaster e figlio di re Enrico III, e da Enrico di Grosmont, 1º Duca di Lancaster; fu una delle sedi più amate da re Enrico IV Bolingbroke ed è qui che nacque il suo erede Enrico di Monmouth, futuro Enrico V.

MonmouthpediaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: QRpedia § MonmouthpediA.

Monmouth è il centro di MonmouthpediA, il primo progetto Wikipedia GLAM che ricopre un'intera località creando voci di Wikipedia sulle caratteristiche e aspetti degni di nota. Esso utilizza i QRpedia per consegnare gli articoli agli utenti, in inglese, gallese o lingue alternative[1][2].

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Wikipedia project to cover life in Monmouth, in BBC News, 30 dicembre 2011. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ Monmouth chosen to star in unique Wikipedia experiment, in WalesOnline, 31 dicembre 2011. URL consultato l'11 gennaio 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN154790281 · LCCN (ENn82058900 · GND (DE4641124-0