Apri il menu principale
Monte Stella
StatoItalia Italia
RegioneCampania Campania
ProvinciaSalerno Salerno
ComuneSalerno
Baronissi
Altezza953 m s.l.m.
Catenamonti Picentini
Coordinate40°43′23.38″N 14°48′29.95″E / 40.72316°N 14.80832°E40.72316; 14.80832Coordinate: 40°43′23.38″N 14°48′29.95″E / 40.72316°N 14.80832°E40.72316; 14.80832
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Stella
Monte Stella

Il monte Stella è il punto più elevato del territorio amministrativo del comune di Salerno, con 953 m slm di altitudine. È parte dell'appennino campano e si trova nel parco regionale dei monti Picentini.

A dispetto di una diffusa credenza, non è un antico vulcano spento.

Indice

CaratteristicheModifica

 
La vista sull'altopiano sommitale della cima del monte(Santuario della B.V. Maria SS. di Monte Stella)

Il Monte Stella è un rilievo di Salerno. Ha un'altitudine di 953 metri, mentre la chiesetta è posta a 840 metri. La cima del Monte è formata da un vasto altopiano sommitale verdeggiante, digradante verso occidente. Il sentiero che porta alla cima è piuttosto ripido e accidentato. Esistono due strade alle falde del Monte: una che porta ad Ogliara, mentre l'altra a Fusara. Sulla sommità si trova un santuario, che domina Salerno, sotto il quale si trova la grotta del San Salvatore detta “Vocca senz'ossa”, antico rifugio dei briganti.

 

Si narra, che il Maestro Garioponto della Scuola Medica Salernitana raccomandava di raccogliere sul Monte Stella numerose varietà di erbe per fini curativi. Dalla vetta del Monte si può godere una incantevole visione d'insieme del panorama che si estende dalla Piana del Sele e Costa Cilentana, alla Valle dell'Irno, ai Monti Lattari e la Costiera Amalfitana, fino al Vesuvio e comprensorio dei Paesi Vesuviani, passando per lo splendido Golfo di Salerno.[1]

GeologiaModifica

Il Monte Stella, come accennato prima, è un rilievo calcareo che rientra nell'evoluzione dell'Appennino Campano, le rocce carbonatiche che lo formano afferiscono ai calcari della Piattaforma Campana - Lucana mesozoica. La forma che vediamo oggi deriva dall'azione esogena dovuta anche ai cicli gelo/disgelo occorsi durante tutto il Pleistocene durante i periodi glaciali ed interglaciali a cui il rilievo è stato sottoposto.

Fauna e FloraModifica

La fauna è ricca, e presenta diverse specie di rapaci come la poiana, e si segnala anche l'abbondante presenza di cinghiali, oggetto di caccia periodica.

NoteModifica

  1. ^ Il Monte Stella, su montestellaogliara-salerno.blogspot.it. URL consultato il 19/10/2015.

Voci correlateModifica

  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna