Apri il menu principale

Il Motore a sei tempi è stato sviluppato alla fine del XIX secolo per migliorare il rendimento dei motori, permettendo il frazionamento e il prolungamento della espansione, rendendo però necessario un notevole aumento di complessità del motore stesso.

Indice

TipologiaModifica

Questo motore è di due tipi:

Tipo RecuperoModifica

In questo tipo di funzionamento, il motore si avvale di tre tipi di valvole, una valvola d'aspirazione, una di scarico e una di recupero o di trasferimento.

Il motore (quattro tempi a ciclo Otto o ciclo Diesel), compie le prime quattro fasi normali del ciclo a quattro tempi, poi riutilizza il calore dei gas di scarico, che invece di essere scaricati sono convogliati, con un'azione di travaso, in un corpo (cilindro) di accumulo dello stesso motore, e utilizzati in un'ulteriore corsa del pistone del cilindro, detta di recupero, formando la quinta e sesta fase del ciclo.

CicloModifica

       
Il pistone nella posizione di
punto morto superiore
1. Aspirazione 2. Compressione Combustione
       
3. Espansione 4. Travaso 5. Recupero 6. Scarico

ModelliModifica

Attualmente esistono questi modelli di motori:

  • Motore Crower, inventato da Bruce Crower, Stati Uniti.
  • Motore Bajulaz il motore di Bajulaz SA, azienda svizzera.
  • Motore Velozeta costruito dal Collegio di Ingegneria, A Trivandrum, India.

VantaggiModifica

Questo tipo di motore presenta i seguenti vantaggi:

  • Maggiore estrazione di potere energetico
  • Ridotta necessità del sistema di raffreddamento
  • Aumento del 40% di efficienza rispetto al motore ciclo Otto o ciclo Diesel.

SvantaggiModifica

Questo tipo di motore presenta i seguenti svantaggi:

  • Vincolo di dover avere un motore a sei cilindri (o multipli di sei), sfasati di 180° l'uno rispetto all'altro
  • Minore potenza specifica

Tipo GradinataModifica

In questo tipo di funzionamento, il motore si avvale di un secondo pistone, che ha una velocità di rotazione doppia rispetto al cilindro principale, collegato in modo da avere il PMI che combacia con il PMI e il PMS del cilindro primario, ma con una corsa ridotta della metà.

CicloModifica

       
Il pistone nella posizione di
punto morto superiore
1. Aspirazione 2. Scarico/travaso/compressione 3. Recupero
       
3. Compressione 4. Combustione 5. Espansione 6. Scarico/espulsione

ModelliModifica

Attualmente esistono questi motori di tipo Gradinata:

  • Motore con Testata Beare, inventato dall'australiano Malcolm Beare.
  • Pompa di carica, inventato dal tedesco Helmut Kottmann.

VantaggiModifica

Questo tipo di motore presenta i seguenti vantaggi:

  • Impiego di solo due tipi di valvole per cilindro (aspirazione e travaso o travaso e scarico)
  • Maggior facilità nel raggiungimento di un elevato rapporto di compressione.

SvantaggiModifica

  • Ridotti benefici sulle emissioni nocive

Voci correlateModifica