Mudita è un termine proprio del Buddhismo, che significa godere del benessere altrui. Vien tradotto anche come gioia empatica o gioia compartecipe. Mudita è una delle quattro brahmavihārā o "incommensurabili" o "dimore divine", insieme a metta (gentilezza amorevole), karuna (compassione) e upekkha (equanimità).

La mudita può essere considerata come l'opposto della Schadenfreude, la gioia di chi prova piacere nel compiacersi delle disgrazie altrui.

L'esempio tipico dello stato mentale proprio di chi riesce ad entrare nello spirito della mudita, è quello di un genitore che osserva compiaciuto e gioioso la felicità di un proprio figlio.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Buddhismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Buddhismo