National Museum of African Art

museo di arte africana di Washington

Il National Museum of African Art è un museo di arte africana di Washington, negli Stati Uniti. La struttura conserva al suo interno opere d'arte, fotografie e volumi interamente dedicati alla cultura dell'Africa. Il museo possiede una collezione di dipinti del famoso pittore africano contemporaneo Fathi Hassan, considerato il primo pittore contemporaneo nella storia dell'arte africana.

National Museum of African Art
National Museum of African Art, 2019.jpg
Ubicazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàNational Mall
Indirizzo950 Independence Avenue, SW, Washington, D.C. 20560
Coordinate38°53′16.7″N 77°01′31.8″W / 38.887972°N 77.0255°W38.887972; -77.0255
Caratteristiche
TipoArte africana
Istituzione1964
FondatoriWarren M. Robbins
Apertura1964
ProprietàWarren M. Robbins
DirettoreJohnnetta B. Cole, Warren M. Robbins, John Reinhardt, Sylvia Williams, Roslyn Walker, Sharon Patton, Christine Mullen Kreamer, Christine Mullen Kreamer, Gus Casely-Hayford, Patricia L. Fiske, Deborah L. Mack e Ngaire Blankenberg
Visitatori213 000 (2015)
Sito web

StoriaModifica

Prima istituzione dedicata all'arte africana degli Stati Uniti, il museo venne fondato nel 1964 da un ufficiale dello United States Foreign Service laico di nome Warren Robbins, che aveva acquistato diverse abitazioni del quartiere di Capitol Hill per esporre i suoi manufatti artistici africani, di cui era entrato in possesso in Germania.[1] Nel 1979, la collezione di Robbins venne acquisita dallo Smithsonian Institution.[2] Due anni più tardi, il museo venne rinominato National Museum of African Art.[3]

NoteModifica

  1. ^ (EN) African Art, by Way of Germany, su nytimes.com. URL consultato il 14 aprile 2021.
  2. ^ (EN) African Art at 50, su africa.si.edu. URL consultato il 14 aprile 2021.
  3. ^ (EN) National Museum of African Art, su britannica.com. URL consultato il 14 aprile 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147531380 · ISNI (EN0000 0001 2295 1833 · LCCN (ENn84102039 · BNF (FRcb122455544 (data) · J9U (ENHE987007265836505171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84102039