Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ningxiatherium
Immagine di Ningxiatherium mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Eutheria
Ordine Perissodactyla
Famiglia Rhinocerotidae
Genere Ningxiatherium

Il ningxiaterio (gen. Ningxiatherium) è un mammifero perissodattilo estinto, appartenente ai rinocerotidi. Visse nel Miocene superiore (circa 11 - 9 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina.

DescrizioneModifica

Questo animale poteva raggiungere dimensioni notevoli: la specie più grande (Ningxiatherium euryrhinus) era più grande dell'attuale rinoceronte bianco. Possedeva un solo corno, posto al termine del muso, al contrario di altri animali simili come Elasmotherium (che ne possedeva uno, gigantesco, sulla fronte). I denti, a corona piuttosto alta, possedevano smalto dentario leggermente striato. La forma del cranio era depressa e allungata.

ClassificazioneModifica

Ningxiatherium è stato descritto per la prima volta nel 1977 sulla base di fossili ritrovati nella regione di Ningxia, in Cina, in strati del Miocene superiore. La specie tipo, N. longirhinus, possedeva ossa nasali relativamente strette e allungate, mentre una specie descritta successivamente (N. euryrhinus) possedeva ossa nasali molto più larghe ed era di taglia maggiore. Il genere Ningxiatherium è un rinoceronte appartenente al gruppo degli elasmoteriini, caratterizzati da grandi corna nasali o frontali e da una dentatura ipsodonte (a corona alta). Affine a Ningxiatherium doveva essere Parelasmotherium, vissuto negli stessi luoghi e nello stesso periodo: Ningxiatherium, però, si distingueva da quest'ultimo per alcune caratteristiche, tra le quali il setto nasale parzialmente ossificato e i premolari molto più corti. Altri elasmoteri simili erano Hispanotherium e Iranotherium.

BibliografiaModifica

  • Chen, G.F., 1977. A new genus of Iranotheriinae of Ningxia. Vertebrata Palasiatica 15, 143–147
  • Antoine, P.-O., 2002. Phylogénie et évolution des Elasmotheriina (Mammalia, Rhinocerotidae). Mémoires du Muséum National d'Histoire Naturelle 188, 1–359.
  • Deng, T. 2008. A new elasmothere (Perissodactyla, Rhinocerotidae) from the late Miocene of the Linxia Basin in Gansu, China. Geobios 41 (2008) 719–728