Nomignolo

appellativo, diverso dal nome proprio, con il quale viene indicata una persona

Il termine nomignolo indica un appellativo, diverso dal nome proprio, con il quale viene indicata una persona[1].

Origine ed utilizzo del termineModifica

Il termine nomignolo deriva dal diminutivo del vocabolo "nome", attraverso la parola latina numinulus, che è appunto un diminutivo del latino "nomen"; è una terminologia in uso sin dal medioevo/rinascimento in ambito fiorentino.

Esso viene anche usato per indicare il termine assegnato dagli agrimensori ad una fattoria, a un podere, a un campo o altro luogo posto in campagna, con il quale viene registrato al catasto[1].

Termini correlatiModifica

Di significato molto simile a soprannome / nickname / alias, mantiene una sfumatura leggermente diversa legata all'uso che si fa di tale appellativo. Solitamente per nomignolo si intende un soprannome familiare, o legato alla cerchia delle amicizie strette, di riferimento scherzoso, e che spesso allude a caratteristiche fisiche o morali o al contesto lavorativo. Il nomignolo può essere una riduzione del nome proprio[1], ovvero un ipocoristico, o può, analogamente al soprannome, essere un appellativo completamente differente[2].

La locuzione inglese nickname letteralmente significa "soprannome" o "nomignolo", ma viene usata in italiano soprattutto nel gergo informatico come sinonimo di username o nome utente.

La locuzione latina alias viene infine usata sia per riferirsi al soprannome che allo pseudonimo.

NoteModifica

  1. ^ a b c Nomignolo, su treccani.it. URL consultato il 15 settembre 2020.
  2. ^ Soprannome, su treccani.it. URL consultato il 16 settembre 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85091803