Offensiva della Piana di Maskanah

offensiva
Offensiva della piana di Maskanah
parte della Guerra civile siriana
Maskanahof.svg
Data9 Maggio 2017 - 8 Giugno 2017
LuogoGovernatorato di Aleppo e Raqqa
EsitoVittoria siriana[1]
Schieramenti
Voci di guerre presenti su Wikipedia

L'offensiva della piana di Maskanah è stata un'operazione dell'esercito siriano contro le rimanenti posizioni dello Stato Islamico (ISIS) nelle campagne orientali del Governatorato di Aleppo, con l'obiettivo di riconquistare le pianure di Maskanah e avanzare nel governatorato di Ar-Raqqah.

AntefattoModifica

Tra il gennaio e l'aprile 2017, l'Esercito siriano ha condotto un'offensiva che lo ha visti catturare la città di Dayr Hafir, Tadef e Al-Khafsah e quasi 250 villaggi dall'ISIS.[2][3] Riuscendo anche a impedire all'Esercito turco di avanzare ulteriormente nella Siria centrale[4] e assicurato l'approvvigionamento idrico a Aleppo.[5] L'offensiva fu interrotta all'inizio di Aprile, poco prima di catturare la base aerea di Jirah, dopo che le forze governative sono state reindirizzate per respingere un'offensiva ribelle contro Hama. [6]

L'offensivaModifica

Battaglia per la base aerea di JirahModifica

Il 9 Maggio le forze armate siriane ripresero le operazioni contro l'ISIS nella campagna orientale di Aleppo,[7] mentre l'aeronautica miliare russa conduceva violenti bombardamenti sulle posizioni dell'ISIS.[8] Il giorno dopo, le truppe governative catturarono il villaggio di Al-Mahdoum, dopodiché avanzarono rapidamente verso due villaggi a sud-ovest della base aerea di Jirah detenuta dall'ISIL. La cattura di questi due villaggi avrebbe dato all'esercito il controllo del fuoco sulla base aerea .[9][10] Tuttavia, l'assalto fu respinto a causa del pesante fuoco missilistico anticarro dell'ISIL,munito inoltre anche di due kamikaze e droni armati.

Il 12 Maggio,[11] l'esercito siriano catturò la base aerea di Jirah.[12] Le forze dell'ISIL di stanza nella piana di Maskanah lanciarono quindi un contrattacco sulla base aerea .[13] Il giorno dopo, dopo aver respinto il contrattacco dell'ISIS, l'esercito siriano riprese le manovre d'attacco nella regione, catturando l'ultima collina che dominava la base aerea.[14]

Conquista di MaskanahModifica

Guidato dalle Forze Tigre, l'esercito siriano ha conquistato le campagne a sud e a sud-ovest della base aerea il 17 maggio, catturando 11 villaggi.[15]

Tra il 21 e il 24 maggio, le Forze Tigre hanno catturato altri 11 villaggi, arrivando a meno di 6 km dalla roccaforte ISIS di Maskanah.[16][17][18]

Il 26 maggio, le Tiger Forces hanno catturato un villaggio a soli tre chilometri da Maskanah.[19] Il mattino seguente, le Forze Tigre, insieme ai combattenti tribali di Al-Baqir, entrarono in vaste aree ad est del Lago Jabbul, catturando 11 villaggi ,[20] assicurando così la totalità del lago Jabbul al controllo governativo per la prima volta dal 2014. Lo stesso giorno, le Forze Tigre presero il controllo della stazione ferroviaria di Maskanah e di altre aree limitrofe, portandosi a 1,5 km da Maskanah .[21][22] Due giorni dopo, altre avenzate videro l'esercito siriano catturare altri quattro villaggi a sud della cittadina.[23]

All'inizio di giugno, l'esercito continuò ad aggirare Maskanah, conquistando 16 villaggi e tagliando la rotta principale di rifornimento dell'ISIS verso Maskanah.[24][25][26] Il 3 giugno, l'Esercito Siriano, guidato dalle Forze Tigre, catturò Maskanah e i villaggi circostanti dopo che i combattenti dell'ISIS si ritirarono dalla zona, espellendo in tal modo il gruppo terroristico dall'ultima roccaforte nel governatorato di Aleppo. [27] Il giorno seguente, l'esercito arrivò ai confini del Governatorato di Ar-Raqqah dopo una battaglia, durante la quale si impadronirono di due villaggi.[28]

Avanzata nei confini di RaqqaModifica

Il 5 giugno, le Forze Tigre hanno catturato una mezza dozzina di villaggi nelle campagne di Masakanah, espellendo definitivamente l'ISIS dal governatorato di Aleppo.[29] Il giorno successivo, le forze governative catturarono altri sei villaggi, rientrando ufficialmente nel governatorato di Ar-Raqqah.[1] L'8 giugno, le difese sul lago Assad dell'ISIS si sgretolarono, provocando il ritiro del gruppo dalle aree vicine, inclusi circa altri 20 villaggi, creando una terra di nessuno tra l'Esercito Siriano e le Forze Democratiche Siriane. [30] Alla fine della giornata, l'esercito prese il controllo di 15 di questi villaggi.[31]

Conseguenze – Avanzata verso RaqqaModifica

A metà giugno, l'esercito siriano iniziò una grande avanzata nel governatorato di ar-Raqqah, raggiungendo infine la strada Ithriya-Tabqa [32] catturando la cittadina di Resafa.[33][34]

NoteModifica

  1. ^ a b ISIS on its last legs as Syrian Army liberates six villages in rural Raqqa – Map update, su almasdarnews.com, 6 giugno 2017.
  2. ^ Chris Tomson, Syrian Army enters Maskanah Plains as ISIS flees from more villages in eastern Aleppo, Al-Masdar News, 28 marzo 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  3. ^ Syrian army captures major IS stronghold in Aleppo, in Indo-Asian News Service, The Financial Express, 30 marzo 2017.
  4. ^ Zen Adra, Field Report: Syrian Army, Turkish-backed forces vie for control in northern Syria. Map Update, su almasdarnews.com, 27 febbraio 2017.
  5. ^ Syrian army capture Aleppo water station, su theaustralian.com.au, 7 marzo 2017. URL consultato l'11 maggio 2017.
  6. ^ BREAKING: 17 Syrian Army troops killed by ISIS raid in eastern Aleppo, Al-Masdar News, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  7. ^ Chris Tomson, Syrian Army restarts east Aleppo offensive as Russian airstrikes wipe out ISIS militants, su almasdarnews.com, 9 maggio 2017. URL consultato l'11 maggio 2017.
  8. ^ Leith Fadel, Russian jets hammer ISIL ahead of Syrian military's offensive in east Aleppo, su almasdarnews.com, 10 maggio 2017. URL consultato l'11 maggio 2017.
  9. ^ Leith Fadel, Syrian Army blitzes last two east Aleppo villages southwest of strategic airbase, su almasdarnews.com, 10 maggio 2017. URL consultato l'11 maggio 2017.
  10. ^ Regime forces control an important village and approaches from a new area to al-Jarrah airbase, su syriahr.com. URL consultato l'11 maggio 2017.
  11. ^ Leith Fadel, Breaking: Syrian Army liberates strategic airbase in east Aleppo, su almasdarnews.com, 12 maggio 2017.
  12. ^ Syria army seizes airbase from ISIS: Monitor, su news24.com. URL consultato il 13 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2019).
  13. ^ Leith Fadel, ISIL launches counter-attack to recapture lost airbase in east Aleppo, Al-Masdar News, 13 maggio 2017. URL consultato il 14 maggio 2017.
  14. ^ Leith Fadel, Syrian Army advances south of strategic airbase in east Aleppo, Al-Masdar News, 14 maggio 2017. URL consultato il 14 maggio 2017.
  15. ^ (EN) Leith Fadel, Battle for east Aleppo intensifies as Syrian Army troops advance towards ISIL stronghold, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 17 maggio 2017. URL consultato il 18 maggio 2017.
  16. ^ (EN) Andrew Illingworth, BREAKING: Tiger Forces liberate two sites from ISIS in eastern Aleppo CS, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  17. ^ (EN) Andrew Illingworth, Map: Syrian Army juggernaut annihilates ISIS defenses in eastern Aleppo countryside, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 23 maggio 2017. URL consultato il 23 maggio 2017.
  18. ^ (EN) ISIS Is On Run In Eastern Aleppo. Tiger Forces Liberate 5 More Villages, 24 maggio 2017. URL consultato il 24 maggio 2017.
  19. ^ (EN) Tiger Forces Increase Pressure On ISIS Stronghold Of Maskana, Liberate Al-Sukariya, 26 maggio 2017. URL consultato il 26 maggio 2017.
  20. ^ (EN) Chris Tomson, Syrian Army liberates 11 villages along Lake Jabbul in rural Aleppo after huge ISIS collapse, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 27 maggio 2017. URL consultato il 27 maggio 2017.
  21. ^ Syrian Army seizes Maskanah train station as ISIS clings on to its last Aleppo stronghold, su almasdarnews.com, 27 maggio 2017.
  22. ^ (EN) Chris Tomson, ISIS devastated as Syrian Army liberates more sites in blitz offensive through rural Aleppo, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 27 maggio 2017. URL consultato il 27 maggio 2017.
  23. ^ (EN) Military Situation In Eastern Part Of Aleppo Province After Recent Gains By Syrian Army (Map), 29 maggio 2017. URL consultato il 30 maggio 2017.
  24. ^ (EN) Ivan Castro, Syrian Army makes significant progress near last ISIS stronghold in East Aleppo (map update), in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 1º giugno 2017. URL consultato il 2 giugno 2017.
  25. ^ (EN) Leith Fadel, Syrian Army, Palestinian forces secure key highway in east Aleppo, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 2 giugno 2017. URL consultato il 2 giugno 2017.
  26. ^ (EN) Leith Fadel, Syrian Army cuts ISIL's main supply route from Aleppo to Raqqa, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 2 giugno 2017. URL consultato il 2 giugno 2017.
  27. ^ (EN) Leith Fadel, Breaking: Syrian Army liberates Maskanah, ISIL expelled from Aleppo, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 3 giugno 2017. URL consultato il 3 giugno 2017.
  28. ^ (EN) Leith Fadel, Syrian Army advances on Raqqa border after Maskanah's capture, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 4 giugno 2017. URL consultato il 4 giugno 2017.
  29. ^ (EN) Leith Fadel, Syrian Army continues march to Raqqa, several villages captured, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 5-06-2017. URL consultato il 5-06-2017.
  30. ^ (EN) Syrian Army on the roll as ISIS retreats from 20 villages in western Raqqa, in AMN – Al-Masdar News | المصدر نيوز, 8-06-2017. URL consultato l'8-06-2017.
  31. ^ قوات النظام تتوغل داخل الريف الغربي للرقة وتسيطر على 15 قرية على حساب تنظيم”الدولة الإسلامية”
  32. ^ (EN) Syrian Army Takes Control Of Rusafah Junction At Ithriyah-Tabqah Road After Liberating Over Dozen Villages, 13 giugno 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  33. ^ Syrian government forces liberate Rusafa town in southwest Raqqa, su almasdarnews.com, 19 giugno 2017.
  34. ^ After the International Coalition downs a warplane over it, the regime forces take control of Al-Resafa city, su syriahr.com.