Apri il menu principale
Once Upon a Time in Shaolin
Wu-Tang Clan - Once Upon A Time In Shaolin.jpg
ArtistaWu-Tang Clan
Tipo albumStudio
Pubblicazione2015
Durata128:29
Dischi2
Tracce31
GenereHip hop
ProduttoreCilvaringz[1]
Registrazione2008 - 2013[2]
NotePubblicato in una sola copia.
Wu-Tang Clan - cronologia
Album precedente
(2014)
Album successivo
(2017)

Once Upon a Time in Shaolin è un album in studio del gruppo musicale statunitense Wu-Tang Clan del 2015.

Il disco, di cui è stata stampata una sola copia, venne inizialmente acquistato dal controverso uomo d'affari Martin Shkreli al prezzo di due milioni di dollari, la più alta cifra mai spesa per un album musicale.[3] Secondo gli intenti dei Wu-Tang Clan, l'album doveva essere un'opera d'arte unica nel suo genere.

Sebbene il gruppo volesse inizialmente rendere disponibile l'album dopo un periodo di 88 anni, ha poi deciso di permettere al suo possessore di pubblicarlo gratuitamente su Internet.

StoriaModifica

Genesi dell'albumModifica

Secondo quanto riporta Cyrus Bozorgmer, un consulente che ha seguito il gruppo musicale durante la realizzazione dell'album, il concetto alla base di Once Upon a Time in Shaolin sarebbe stato maturato durante una "mistica serata in cima alla Grande Piramide di Khufu" dopo che Bozorgmer avrebbe incontrato Cilvaringz dei Wu-Tang Clan in Marocco nel 2007.[4] In tale circostanza, la band decise di incidere un album di cui sarebbe stata pubblicata una sola copia: scelta motivata dall'esigenza di uscire dagli schemi della musica condivisa tramite le piattaforme virtuali e dal bisogno del gruppo di realizzare un'opera d'arte unica nel suo genere.[1][4][5] Robert "RZA" Diggs dei Wu-Tang Clan ha affermato:[6]

«Stiamo per vendere un album come non ha mai fatto nessuno prima d'ora... Stiamo per far uscire un pezzo d'arte come nessuno ha mai fatto prima nella storia della musica (moderna). Stiamo per realizzare un oggetto da collezione per un solo compratore. È come avere lo scettro di un re egizio.»

I Wu-Tang Clan volevano inizialmente rendere disponibile l'album al pubblico dopo un periodo di 88 anni, nel 2103: scelta motivata dalla loro presunta mania per il numero 8.[4] Tuttavia, si è poi deciso di permettere al proprietario diverse libertà quali la possibilità di pubblicarlo gratuitamente su Internet.[7][8] Circolò inoltre la voce, poi rivelatasi una beffa, secondo la quale un'altra clausola speciale nel contratto avrebbe permesso ai Wu-Tang Clan e l'attore Bill Murray di irrompere nella casa dell'acquirente del disco e rubarlo in qualsiasi momento.[9] L'album venne registrato in Marocco[10] in un periodo di sei anni, fra il 2008 e il 2013,[2] e conservato in una camera blindata del Royal Mansour Hotel di Marrakech fino al suo completamento.[11][12][13] Successivamente, sono stati fatti ascoltare tredici minuti estratti dal disco ad alcune decine di giornalisti nel Museum of Modern Art di New York nel mese di marzo del 2015.[5][14]

L'acquisizione da parte di Martin ShkreliModifica

Once Upon a Time in Shaolin è stato successivamente venduto all'asta al miglior offerente tramite Paddle8 nel 2015.[15] Il 3 maggio dello stesso anno è stata accettata dal Wu-Tang Clan un'offerta vincente per l'album pari a due milioni di dollari.[7][16] La vendita si è conclusa ufficialmente il 24 novembre 2015.[5] Sebbene si sia precedentemente supposto che fra i possibili compratori vi fossero Quentin Tarantino e altri imprenditori,[5] la band ha inizialmente affermato che l'acquirente era un anonimo "privato collezionista americano".[17] Il 9 dicembre 2015, è stato identificato il proprietario del disco in Martin Shkreli: giovane collezionista di oggetti musicali nonché amministratore delegato della Turing Pharmaceutical, ricordato per essere stato bersaglio di innumerevoli critiche in quanto accusato, nel 2014, di aver aumentato sensibilmente il prezzo del Daraprim, un farmaco usato per la cura contro il cancro e l'AIDS.[5][7][18][19] In seguito alla vendita, RZA ha affermato che il gruppo ha donato una "parte significativa" del ricavato a enti di beneficenza.[20] Nel mese di settembre del 2016 e agli inizi del 2017, l'uomo d'affari ha riprodotto in diretta streaming rispettivamente due brani e dieci minuti dell'album per celebrare l'elezione presidenziale di Donald Trump.[21][22] Shkreli ha più volte dichiarato di voler distruggere l'album.[21][23] Dopo aver tentato invano di venderlo nel mese di maggio del 2017, Shkreli lo ha messo all'asta su Internet affermando che avrebbe donato metà dei proventi alla ricerca medica.[24] Once Upon a Time in Shaolin è stato successivamente venduto per 1.025.100 dollari[25] a un acquirente ignoto.

Il discoModifica

 
I Wu-Tang Clan

Mia de Graaf di DailyMail, che afferma di aver ascoltato Once Upon a Time in Shaolin insieme a RZA e Cilvaringz, dichiara che è caratterizzato da stili che "hanno scosso la scena musicale nel 1994: sample dell'anima, spezzoni di dialoghi tratti da film e battiture agguerrite su effetti sonori di pioggia e tuoni."[1] I testi sono stati scritti a Staten Island (New York) e riguardano l'arte marziale Shaolinquan.[1] Presenta 31 tracce (secondo altre fonti 26),[14] suddivise in due dischi titolati rispettivamente Shaolin School e Allah School e che sono state incise da tutti gli otto membri originali del gruppo. Sono anche presenti alcuni ospiti fra cui la cantante Cher, alcuni rapper e, secondo il DailyMail, i calciatori del Barcellona.[1][26] Dura complessivamente 128 minuti.[1] A differenza degli altri album del gruppo, tutti prodotti da RZA, esso è stato prodotto da Cilvaringz.[1]

I due cd di Once Upon a Time in Shaolin sono racchiusi in una custodia in legno di cedro intagliata a mano e rivestita di pelle di mucca nera e da una fodera beige.[1][7] La confezione è a sua volta rinchiusa in una scatola in argento e nickel, ornata di gioielli e decorata con il simbolo shaolin.[6] Insieme ai cd è allegato un libro rilegato in cuoio di 174 pagine in carta pergamena contenente varie informazioni sull'album fra cui i testi, i crediti e i retroscena del disco.[7]

AccoglienzaModifica

Riferendosi all'album dei Wu-Tang Clan, The Daily Best ha affermato:[11]

«L'idea potrebbe essere sembrata pretenziosa o semplicemente ingannevole, ma ha anche presentato un'opportunità unica per elevare un pezzo di hip-hop allo status di arte superiore senza costringerlo a "invecchiare" attraverso i tipici modi in cui vediamo la musica popolare "classica". (...) (I Wu-Tang Clan) ti costringono ad apprezzarlo come si farebbe con un buon vino o un ritratto raro. È tutto molto inebriante, ma è un metodo unico per reinventare il modo in cui vediamo la musica popolare in generale e l'hip-hop in particolare.»

Il quotidiano online La Izquierda Diario apprezza l'idea di fondo dell'album, in cui si associa il nero americano che "combatte nelle strade" ai lottatori shaolin, ma considera "retrograda" la scelta del gruppo di aver "venduto al miglior offerente dei musei e delle vetrine d'arte" un'opera fatta per incontrare i gusti del pubblico degli emarginati.[27] La giornalista di Noisey Allie Conti ha dichiarato:[23]

«Da quanto ho sentito, era decisamente migliore del loro ultimo album, anche se non direi che valga necessariamente due milioni di dollari.»

TracceModifica

Shaolin SchoolModifica

  1. Entrance (intro) – 1:57
  2. Rivals – 4:12
  3. Staple Town Pt.1 (Interlude) – 0:44
  4. Ethiopia – 7:55
  5. Handkerchief – 0:49
  6. Staple Town Pt.2 (Interlude) – 1:10
  7. The village of '88 – 6:52
  8. Centipedes – 7:14
  9. The Widow's Tear – 3:55
  10. Sorrow – 5:45
  11. The Shogun – 4:40
  12. Blue (Interlude) – 0:55
  13. Semi Automatic Full Rap Fanatics – 1:56
  14. Staple Town Pt.3 (Interlude) – 3:30
  15. The Rain – 7:16

Durata totale: 58:50

Allah SchoolModifica

  1. Sustenance (Intro) – 0:43
  2. Lions – 6:08
  3. Since Time Immemorial – 2:32
  4. The Slaughter Mill – 6:31
  5. The Brute – 3:24
  6. IQRA – 7:23
  7. Flowers – 5:49
  8. Poisoned Earth – 4:34
  9. Shaolin – 6:14
  10. Freedom (Interlude) – 2:25
  11. The Sword Chamber – 4:05
  12. Unique – 2:32
  13. The Bloody Page – 5:09
  14. The Saga Continuous – 6:58
  15. Salaam (Outro) – 1:31
  16. Shaolin Soul – 3:41

Durata totale: 69:39

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h (EN) DailyMail.com hears Wu-Tang Clan's secret album for the first and only time before it is auctioned to a private buyer (who cannot play it to anyone for 88 years), su dailymail.co.uk. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 23 gennaio 2016).
  2. ^ a b (FR) DES EXTRAITS DE L’ALBUM DU WU-TANG CLAN JAMAIS SORTI ONT ÉTÉ DÉVOILÉS, su theviews.fr. URL consultato il 22 gennaio 2018 (archiviato il 22 gennaio 2018).
  3. ^ (EN) Autori vari, Guinness World Records 2016, Macmillan, 2015, p. 187.
  4. ^ a b c (EN) Once Upon a Time in Shaolin: the bizarre story of the $2m Wu-Tang Clan album, su newstatesman.com. URL consultato il 16 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  5. ^ a b c d e L’ultimo disco del Wu-Tang Clan è stato comprato da uno stronzo, su ilpost.it. URL consultato il 17 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  6. ^ a b (EN) Timothy S. Hatten, Small Business Management: Entrepreneurship and Beyond, Cengage Learning, 2015, p. 270.
  7. ^ a b c d e (EN) WHO BOUGHT THE MOST EXPENSIVE ALBUM EVER MADE?, su bloomberg.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 30 dicembre 2017).
  8. ^ (EN) Wu-Tang Clan Issue Statement to Clarify 'Once Upon a Time in Shaolin' Release, su musictimes.com. URL consultato il 18 gennaio 2017 (archiviato il 20 gennaio 2017).
  9. ^ (EN) Justin Carissimo, Wu-Tang Clan and Bill Murray steal back $2 million album from Martin Shkreli in new musical, in The Independent, 9 giugno 2016. URL consultato il 19 gennaio 2018 (archiviato il 20 gennaio 2018).
  10. ^ (EN) Alas, Martin Shkreli Did Buy A Real Wu-Tang Album, su forbes.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  11. ^ a b (EN) The Most Expensive Album Ever: Enter the Wu-Tang Clan’s ‘Once Upon A Time In Shaolin’, su thedailybeast.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 20 luglio 2017).
  12. ^ (EN) Wu-Tang Clan sell copy of Once Upon a Time in Shaolin for 'millions', su theguardian.com. URL consultato il 18 gennaio 2017 (archiviato il 10 novembre 2016).
  13. ^ Lʼalbum dei Wu-Tang Clan venduto per un milione di dollari... che nessuno riscuote, su tgcom24.mediaset.it. URL consultato il 29 gennaio 2017 (archiviato il 16 settembre 2017).
  14. ^ a b (EN) You’ll Never Hear the New Wu-Tang Clan Album, But This Is What It Sounds Like, su complex.com. URL consultato il 23 gennaio 2018 (archiviato il 24 febbraio 2018).
  15. ^ (EN) Wu-Tang Clan: sole copy of Once Upon a Time In Shaolin will be sold via online auction, su theguardian.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 16 dicembre 2017).
  16. ^ (EN) Martin Shkreli Plans To Bail-Out Bobby Shmurda, su hiphopdx.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  17. ^ (EN) Wu-Tang Clan Secret Album Sold By Paddle8, But To Whom?, su forbes.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  18. ^ La storia del farmaco Daraprim e di Martin Shkreli, l’uomo più cattivo d’America, su wired.it. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  19. ^ Il milionario album “Once Upon a Time in Shaolin” dei Wu-Tang Clan è stato venduto a un magnate dell’industria farmaceutica, su sentireascoltare.com. URL consultato il 16 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  20. ^ (EN) TTAB - RZA (JPG), su pbs.twimg.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 20 dicembre 2016).
  21. ^ a b (EN) Hell Freezes Over as Martin Shkreli Performs a Public Service, su gizmodo.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 14 settembre 2017).
  22. ^ (EN) ‘Pharma Bro’ plays $2M Wu-Tang Clan album to celebrate verdict, su nypost.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 29 dicembre 2017).
  23. ^ a b (EN) Martin Shkreli Considers Destroying or Leaving Wu-Tang Clan's 'Shaolin' in a Remote Place, su billboard.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 20 ottobre 2017).
  24. ^ (EN) Martin Shkreli Is Selling Wu-Tang Clan's 'Once Upon a Time in Shaolin' Album on eBay, su billboard.com. URL consultato il 16 gennaio 2018 (archiviato il 17 novembre 2017).
  25. ^ (EN) RZA: 'Martin Shkreli sold our album on eBay for $1.2m – he could have got more', su theguardian.com. URL consultato il 16 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).
  26. ^ (EN) Wu-Tang Clan's One-of-a-Kind Album Once Upon a Time in Shaolin Has Been Sold, su pitchfork.com. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 7 ottobre 2017).
  27. ^ (ES) El contradictorio mensaje que Wu-tang clan entrega con su último disco “Once Upon a Time in Shaolin”., su laizquierdadiario.cl. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato il 19 gennaio 2018).

BibliografiaModifica

  • (EN) Cyrus Bozorgmehr, Once Upon a Time in Shaolin, Flatiron, 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hip hop: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Hip hop