Apri il menu principale

In lessicologia, lʼonomasiologìa è lo studio dei vari significanti di uno stesso referente (oggetto o idea); può essere diacronica o sincronica a seconda che si osservi il mutamento dei designatori[1] nel tempo[2], oppure si esamini la relazione significanti-significato in un dato tempo.

Ora, preso 'x' quale concetto generico (sia esso un oggetto reale o immaginario), la risposta alla domanda “come viene espresso 'x'?” sono le diverse parole usate per esprimere il significato (concreto o astratto) di 'x'.

Da ultimo, si noti che l'onomasiologia è spesso studiata assieme alla semasiologia, la quale percorre in direzione opposta [significati-significante] il percorso concettuale qui tracciato.

NoteModifica

  1. ^ I signifiants saussuriani.
  2. ^ A tal proposito, si veda pure la linguistica storica o glottologia.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4172595-5
  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica