Apri il menu principale

L'operazione Forza Paris è stata un'operazione dell'Esercito Italiano in Sardegna che ha avuto luogo dal 15 luglio al 22 settembre 1992, con compiti di ordine pubblico.

In occasione del rapimento di Farouk Kassam, durato dal 15 gennaio all'11 luglio 1992, era già stato attuato un tentativo di utilizzare l'esercito per operazioni di ordine pubblico, ma si era trattato, più che altro, di un addestramento a pattugliamenti e rastrellamenti in ambienti impervi, possibile rifugio dei fuorilegge.

All'Operazione Forza Paris, voluta dal ministro della Difesa Salvo Andò e dal Ministro dell'Interno Vincenzo Scotti, presero parte complessivamente circa 4.000 soldati[1].
Il dispiegamento di forze innescò polemiche politiche per il timore che si andasse verso una militarizzazione dell'isola. Pochi giorni dopo l'inizio dell'operazione, in seguito alla strage di via D'Amelio, un'iniziativa analoga fu lanciata in Sicilia, ma con maggior dispiego di forze, l'Operazione Vespri siciliani[2].

NoteModifica

  1. ^   (IT) Gianni Minoli, Partita a tre - Il Sequestro Kassam, su YouTube, La Storia Siamo Noi - Rai, 15 Giu 2017, a 31 min 37 s. URL consultato il 17 Nov 2018.
    «E' l'Operazione Forza Paris con l'invio di oltre 4000 uomini in Sardegna.».
  2. ^ "Vespri Siciliani", Esercito italiano. URL consultato il 21-1-2014 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2013).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica