Apri il menu principale
Ciudad de la Paz
comune
Ciudad de la Paz – Veduta
Localizzazione
StatoGuinea Equatoriale Guinea Equatoriale
ProvinciaWele-Nzas
DistrettoOyala
Territorio
Coordinate1°36′14″N 10°49′35″E / 1.603889°N 10.826389°E1.603889; 10.826389 (Ciudad de la Paz)Coordinate: 1°36′14″N 10°49′35″E / 1.603889°N 10.826389°E1.603889; 10.826389 (Ciudad de la Paz)
Altitudine454 m s.l.m.
Superficie81,5 km²
Abitanti0
Densità0 ab./km²
Altre informazioni
Linguespagnolo
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Guinea Equatoriale
Ciudad de la Paz
Ciudad de la Paz

Ciudad de la Paz, inizialmente indicata come Oyala, è una città in costruzione, progettata per diventare nel 2020 la nuova capitale della Guinea Equatoriale, per sostituire Malabo come capitale nazionale. La città è edificata nel Wele-Nzas, nella porzione continentale del Paese. Fondata come distretto urbano a Wele-Nzas nel 2015, è ora la sede amministrativa di Djibloho, la nuova provincia della Guinea Equatoriale creata nel 2017, e si trova vicino alla città di Mengomeyén. Nel 2017, la città è stata ufficialmente rinominata Ciudad de la Paz. L'alimentazione elettrica si basa sulla diga di Djibloho (120 MW) nel distretto di Djibloho Evinayong.

Pianificazione della costruzioneModifica

La città è in fase di progettazione per ospitare 160.000-200.000 persone, che vivranno in un'area di 81,5 km2. Sinora sono stati completati (2013) un campo da golf, un'università, e un hotel di lusso, mentre un'autostrada a sei corsie è quasi completata. Nella pianificazione ci sono edifici governativi, un quartiere finanziario e aree residenziali. Tre ponti e autostrade sono stati completati o sono in costruzione. Ci sarà un collegamento tra la città e il nuovo aeroporto di Mengomeyen (la casa del presidente). I finanziamenti sono forniti attraverso l'AICEP. I piani provengono da uno studio di architettura portoghese. Entro il 2020, la città sarà completata. I lavori di costruzione saranno sostenuti da Polonia, Brasile e Corea del Nord. Secondo IL FAT, il progetto Djibloho: "unisce modernità e rispetto per le radici culturali del paese, promuovendo l'identità locale e la ricchezza dell'ecosistema in cui si trova attività, dando priorità alla sostenibilità nei più svariati aspetti, sottolineando che "questo progetto mira a creare il primo capitale globale interamente dipendente da energie rinnovabili e sostenibili".

Geografia fisicaModifica

Ciudad de la Paz sorgerà tra il porto di Bata e la città di Mongomo, ad appena 20 km dall'aeroporto di Mengomeyén, in una regione disabitata coperta dalla giungla. Il progetto è opera dello studio di urbanistica portoghese Future Architecture Thinking. Una volta completata, la città si estenderà su un'area di 8150 km² e potrà ospitare fino a 200.000 abitanti.

ClimaModifica

Ciudad de la Paz ha un clima tropicale che confina con un clima monsonico tropicale e un clima di savana tropicale. Ha forti precipitazioni complessive, con una media di 2142 mm all'anno, che sostiene le lussureggianti foreste pluviali della regione. C'è una lunga stagione umida, che copre 10 mesi dell'anno da settembre a giugno, e una breve e leggermente più fresca stagione secca che copre i restanti due mesi, luglio e agosto.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Africa Centrale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa Centrale