Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo politico barese del XIX-XX secolo, vedi Paolo Lembo (politico).

Giovanni Paolo Lembo (Benevento, 15701618) è stato un gesuita, astronomo e matematico italiano.

BiografiaModifica

Giovanni Paolo Lembo entrò nella Compagnia di Gesù a Napoli nel 1600.[1] Astronomo osservativo di grande esperienza, Lembo costruì nell'estate del 1610 il primo telescopio del Collegio Romano, dove fu lettore di matematica dal 1614 al 1617.[2] Nel 1610 i gesuiti e gli alti funzionari della chiesa si rivolsero a Paolo Lembo, Odo van Maelcote, Christoph Grienberger e Clavius, gli altri matematici del Collegio Romano, per sapere la loro opinione sui nuovi fenomeni che Galileo aveva scoperto con il suo telescopio. Grienberger, Malcote e Lembo accettarono immediatamente le osservazioni astronomiche di Galileo.[3] Tuttavia fu loro chiesto di difendere la visione aristotelica dell'universo da Claudio Acquaviva, il Padre Generale dei Gesuiti.

Lembo insegnò matematica presso il Colégio de Santo Antão a Lisbona dal 1615 al 1617 dove espose i sistemi ticonico e copernicano.[4][5] Durante il suo soggiorno in Portogallo, Lembo non si limitò a spiegare i nuovi sistemi cosmologici, ma propose anche un nuovo sistema cosmologico semi-ticonico. Secondo il modello proposto da Lembo, probabilmente ispirato alle teorie di Marziano Capella, Venere e Mercurio orbitano intorno al Sole, mentre il Sole, insieme ai restanti pianeti, orbita intorno alla Terra. Ebbe contatti anche col gesuita Cristoforo Borri.[6]

NoteModifica

  1. ^ The Lynx and the Telescope: The Parallel Worlds of Federico Cesi and Galileo, Paolo Galluzzi, BRILL, 2017, p. 5
  2. ^ Perspectiva Pictorum et Architectorum – La diffusione (PDF), su lettere.uniroma1.it.
  3. ^ Journal of Early Modern Studies - Volume 1, Issue 1 (Fall 2012), Vlad Alexandrescu, Zeta Books, 01 gen 2012, p. 44
  4. ^ Baldini [2000a, 2000b], Carolino (2000), and Leitão (2001).
  5. ^ Travels of Learning: A Geography of Science in Europe, Ana Simões, A. Carneiro, M.P. Diogo, Springer Science & Business Media, 17 apr 2013, p. 34
  6. ^ (EN) Cristoforo Borri and the epistemological status of mathematics in seventeenth-century Portugal, su sciencedirect.com.