Apri il menu principale

Papia e Mauro

coppia di martiri cristiani di epoca sconosciuta
Santi Papia e Mauro
Saints Gregory the Great, Papias and Maurus by Rubens - Main altar - Chiesa Nuova - Rome 2015.jpg
Chiesa Nuova, Roma
 

martiri

 
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza29 gennaio

Papia e Mauro sono una coppia di martiri cristiani di epoca sconosciuta. Il loro culto come santi risale almeno al VII secolo ed è documentato negli itineraria che ricordano la loro sepoltura nella catacomba maggiore, sulla via Nomentana.

Secondo una passio tarda e leggendaria, erano soldati e subirono il martirio sotto l'impero di Diocleziano per ordine del praefectus urbi Laodicio, che li fece percuotere e flagellare fino alla morte.

Le loro reliquie furono rinvenute nel 1590 nella chiesa di Sant'Adriano al Foro Romano e donate dal titolare, il cardinale Agostino Cusani, alla chiesa di Santa Maria in Vallicella; furono poste, insieme ai resti dei santi Nereo, Achilleo e Domitilla, sotto l'altare maggiore dell'edificio.

L'elogio dei santi Papia e Mauro si legge nel Martirologio Romano al 29 gennaio.

Collegamenti esterniModifica

  • Màuro e Pàpia, santi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo