Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Palermo.

Parco archeologico del Castellammare
Castelloamare.JPG
Panorama del parco archeologico del Castellammare con fossato
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPalermo
IndirizzoTribunali-Castellammare
Caratteristiche
Tipogiardino storico urbano
Superficie45 000 
Inaugurazione2009
GestoreRegione Siciliana
Ingressi
    • Via Filippo Patti
  • Mappa di localizzazione

    Coordinate: 38°12′20.07″N 13°22′02.61″E / 38.205575°N 13.367392°E38.205575; 13.367392

    Il parco archeologico del Castellammare è un sito verde del quartiere la Loggia, situato a nord del porto di Palermo.

    L'area si estende all'interno ed attorno al Castello a Mare, quasi completamente distrutto dopo l'unificazione italiana e include una necropoli islamica che è stata risistemata e posta in sicurezza.

    Indice

    StoriaModifica

    Inaugurato nel 2009, i lavori per la creazione del parco sono iniziati nel 2006 per riportare alla luce i resti di un insediamento arabo e riqualificare i resti del Castello a Mare. La realizzazione del parco ha previsto lo svuotamento del fossato delle fortificazioni, che è diventato una cavea naturale, atta ad ospitare eventi culturali.[1][2]

    NoteModifica

    BibliografiaModifica

    • Salvatore Mazzarella, Renato Zanca, Il libro delle Torri, le torri costiere di Sicilia nei secoli XVI-XX . Palermo, Sellerio Editore, 1985. ISBN 978-88-389-0089-1
    • Le torri nei paesaggi costieri siciliani (secoli XIII-XIX), a cura di Ferdinando Maurici, Adriana Fresina, Fabio Militello; Regione Siciliana, Assessorato dei Beni culturali ed ambientali, Palermo 2008. ISBN 978-88-6164-019-1

    Voci correlateModifica