Apri il menu principale
Paul Goldschmidt
Paul Goldschmidt in st.louis 2017.jpg
Goldschmidt nel 2017
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 190 cm
Peso 102 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Prima base
Squadra St. Louis Cardinals
Carriera
Squadre di club
2011-2018Arizona Diamondbacks
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,297
Valide 1 182
Punti battuti a casa 710
Fuoricampo 209
Punti 709
Basi totali 2 114
Basi rubate 124
Palmarès
All-Star 6
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 2018

Paul Edward Goldschmidt, soprannominato "Goldy" (Wilmington, 10 settembre 1987), è un giocatore di baseball statunitense di ruolo prima base per gli St. Louis Cardinals della Major League Baseball (MLB).

Indice

CarrieraModifica

Goldschmidt fu scelto dagli Arizona Diamondbacks nell'ottavo giro del draft 2009.[1] Debuttò nella MLB il 1º agosto 2011, all'AT&T Park di San Francisco contro i San Francisco Giants, facendo registrare una valida al primo turno in battuta in carriera.[2] Il giorno successivo batté il suo primo fuoricampo contro i San Francisco Giants. Nella sua stagione da rookie, Goldschmidt ebbe una media battuta di .250, con 8 home run e 26 punti battuti a casa (RBI) in 48 gare.

Nel 2013, Goldschmidt fu convocato per il suo primo All-Star Game. Quell'anno ebbe una media battuta di .302 e guidò la National League con 36 home run e 125 RBI, finendo secondo nel premio di MVP della National League dietro all'esterno dei Pittsburgh Pirates Andrew McCutchen.

Il 10 giugno 2015, Goldschmidt batté il suo 100º fuoricampo in carriera contro i Los Angeles Dodgers.[3] Venne convocato per il terzo All-Star Game consecutivo e concluse la stagione con .321 in battuta. con 33 home run e 110 RBI nel 2015, vincendo il secondo Guanto d'oro e il secondo Silver Slugger Award.[4] Per la seconda volta nelle ultime tre stagioni, Goldschmidt si classificò secondo nel premio di MVP, questa volta dietro all'esterno dei Washington Nationals Bryce Harper.

Il 2 luglio 2017, Goldschmidt fu convocato per il quinto All-Star Game della carriera.[5] A fine anno vinse il suo terzo Guanto d'oro per le sue prestazioni a livello difensivo e il terzo Silver Slugger Award dopo avere chiuso con una media battuta di .297, 36 fuoricampo e 120 RBI.[6][7] Ancora una volta finì sul podio del premio di MVP, giungendo terzo dietro a Giancarlo Stanton e Joey Votto.[8]

Il 5 dicembre 2018, i Diamondbacks scambiarono Goldschmidt con St. Louis Cardinals per accogliere i giocatori Carson Kelly, Luke Weaver, Andy Young.

PalmarèsModifica

NazionaleModifica

Team USA: 2017

IndividualeModifica

2013–2018
2013, 2015, 2017
2013, 2015, 2017, 2018
2013
  • Leader dell'American League in fuoricampo: 1
2013
  • Leader dell'American League in punti battuti a casa: 1
2013
  • Giocatore del mese della National League: 1
(giugno 2018)
  • Giocatore della settimana della National League: 2
(3 maggio 2015, 10 giugno 2018)

NoteModifica

  1. ^ 2009 Arizona Diamondbacks draft picks 2009
  2. ^ D-backs call up slugging prospect Goldschmidt, Mlb.mlb.com, 26 febbraio 2011. URL consultato l'11 giugno 2017.
  3. ^ Puig has big night, Kendrick lifts Dodgers over D-backs 7-6, ESPN, 11 giugno 2015. URL consultato l'11 giugno 2017.
  4. ^ Doug Miller, Defensive standouts nab Gold Glove Awards, MLB.com, 10 novembre 2015. URL consultato l'11 giugno 2017.
  5. ^ (EN) Rising All-Stars! Elite players Miami-bound, MLB.com, 2 luglio 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.
  6. ^ (EN) Elite defenders honored with Gold Gloves, MLB.com, 7 novembre 2017. URL consultato l'8 novembre 2017.
  7. ^ (EN) Silver swoon: 18 sluggers earn hitter honors, in MLB.com, 9 novembre 2017. URL consultato il 10 novembre 2017.
  8. ^ (EN) MVP: Stanton by a nose, Altuve towers over AL, in MLB.com, 16 novembre 2017. URL consultato il 17 novembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica