Apri il menu principale

Un pianeta ctonio è un gigante gassoso privo della caratteristica atmosfera a base di idrogeno ed elio, a causa dell'estrema vicinanza ad una stella. Il nucleo roccioso o metallico rimanente è per certi versi simile ad un pianeta terrestre.

HD 209458 b è un esempio di gigante gassoso la cui atmosfera è in fase di dissoluzione, sebbene non possa ancora essere propriamente definito un pianeta ctonio né lo diventerà nel futuro prossimo. Alcuni scienziati hanno suggerito che Mercurio, la cui densità interna è particolarmente elevata e il cui nucleo è ricco di elementi metallici, potrebbe essere un pianeta ctonio. Un altro presunto esempio di pianeta di questo tipo è Kepler-70 b[1].

Il termine "ctonio" deriva dall'espressione greca chthonia, che significa "della Terra". La mitologia greca contempla almeno tre personaggi con questo nome, tutti correlati in qualche modo con la divinità Demetra.

NoteModifica

  1. ^ STRUCTURAL MODELING FOR THE LOW-MASS TRANSITING EXOPLANETS:KEPLER-70B AND KEPLER-70C, P. Futó1 1 Department of Physical Geography, University of West Hungary, Szombathely, Károlyi, 45th Lunar and Planetary Science Conference (2014)

BibliografiaModifica

  • (EN) G. Hébrard, et al., Evaporation Rate of Hot Jupiters and Formation of chthonian Planets, in J.-P. Beaulieu, A. Lecavelier des Étangs, C. Terquem (a cura di), Extrasolar Planets: Today and Tomorrow, ASP Conference Proceedings, Vol. 321, 30 giugno - 4 luglio 2003, Institut d'astrophysique de Paris, France, 2003. URL consultato il 4 maggio 2011.

Voci correlateModifica