Piano abissale

Dominio bentonico
Piano sopralitorale
Piano mesolitorale
Piano infralitorale
Piano circalitorale
Piano batiale
Piano abissale
Dominio pelagico
Zona epipelagica
Zona mesopelagica
Zona batipelagica
Zona abissopelagica
Zona adopelagica

Il piano abissale è un piano del dominio bentonico che si estende tra i 2000 ed i 6000 metri di profondità. È compresa tra il piano batiale e il piano adale presente solo nelle fosse oceaniche più profonde.

CaratteristicheModifica

Si tratta di una zona in cui la luminosità del sole non riesce mai a penetrare, dunque è perpetuamente immersa nell'oscurità. Questa zona è inoltre soggetta ad un'elevata pressione idrostatica che cresce con la profondità.

BiologiaModifica

 
Cryptopsaras couesii fotografato nel suo ambiente di vita nel piano abissale.

In questa zona vivono i più noti pesci abissali come, ad esempio, il melanoceto ed altre rane pescatrici abissali, l'inghiottitore nero, il pesce treppiede o l'anguilla pellicano oltre ad invertebrati altrettanto particolari come il calamaro gigante o il calamaro colossale.

Nella zona abissopelagica vivono le Ophidiidae, gli Anfipodi, il Bathypterois grallator. Nella zona adopelagica vivono le Zoarcidae, le Macrouridae, le Liparidae, le Ophidiidae e l'Hymenaster.[1]

NoteModifica

  1. ^ "Discesa negli abissi" in Focus, giugno 2015, n. 272, pag. 57.

BibliografiaModifica

  • Rob Nelson, Abyssal, The Wild Classroom, aprile 2007. URL consultato il 7 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2009).

Altri progettiModifica

  Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente