Piena occupazione

condizione economica di assenza di disoccupazione involontaria

La piena occupazione in economia indica la condizione in cui tutti coloro che desiderano un lavoro hanno accesso a tutte le ore di lavoro di cui hanno bisogno con "salari equi".[1] Dato che le persone cambiano lavoro, la piena occupazione significa un tasso di disoccupazione stabile intorno all'1,2% della forza lavoro totale, ma non consente una sottoccupazione dove i lavoratori a tempo parziale non riescono a trovare ore di cui hanno bisogno per vivere dignitosamente.[2]

Nella macroeconomia, la piena occupazione è a volte definita come il livello di occupazione al quale non c'è disoccupazione ciclica o con domanda carente[3].

NoteModifica

  1. ^ (EN) W. Beveridge, Full Employment in a Free Society, 1944, p. 18.
  2. ^ (EN) E. McGaughey, Will Robots Automate Your Job Away? Full Employment, Basic Income, and Economic Democracy, 2018.
  3. ^ (EN) Arthur O'Sullivan e Steven M. Sheffrin, Economics: Principles in Action, Upper Saddle River, New Jersey, Pearson Prentice Hall, 2003, pp. 335, ISBN 0-13-063085-3.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85052285 · GND (DE4063898-4 · NDL (ENJA00565006
  Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia