Pieter Cornelis Verhoek

pittore, scultore e poeta olandese

Pieter Cornelis Verhoek (Bodegraven, 4 settembre 1633Amsterdam, 29 settembre 1702) è stato un pittore, scultore, poeta[1] olandese del secolo d'oro.

Pieter Cornelis Verhoek

BiografiaModifica

Secondo alcuni autori, tra cui il Pilkington e il Bryan, l'anno di nascita del Verhoek sarebbe 1642, anziché 1633[2][3].

Fratello di Gijsbert Verhoek[4], studiò dapprima la pittura su vetro con Jacob van der Ulft di Gorinchem[5] e in seguito si formò alla scuola di Abraham Hondius, dedicandosi soprattutto alla pittura di animali[2][3][5]. Successivamente viaggiò in Italia, dove ebbe modo di vedere e studiare attentamente le opere del Borgognone[2][3][5]. Iniziò così a dedicarsi con successo alla pittura di battaglie[5], producendo quadri sia di piccole che di grandi dimensioni[2][3].

Si dedicò altresì alla pittura di soggetti equestri e di paesaggi[4], in cui introduceva piccole figure secondo lo stile di Callot[2][3][5].

Fu, per un certo periodo, membro della confraternita Nil Volentibus Arduum. Mattheus Brouerius van Nidek si occupava della pubblicazione delle sue poesie, la più famosa delle quali era Carlo il Temerario[6].

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95860795 · ISNI (EN0000 0000 6963 976X · CERL cnp01424278 · ULAN (EN500029019 · LCCN (ENno2020114797 · GND (DE1019756616 · WorldCat Identities (ENviaf-95860795