Apri il menu principale

Plurale

numero grammaticale che indica quando una certa quantità è numericamente superiore all'unità
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album di Mina, vedi Plurale (album).

Il plurale indica il numero in diverse parti del discorso quando il conteggio di una certa quantità è superiore all'unità. Il plurale è in uso in numerosi idiomi. Ad esempio, in lingua italiana e tedesca si oppone al singolare. Questo non vuol dire che il sistema usato in italiano sia universale, perché altre lingue utilizzano forme specifiche per numeri come il due o il tre (duale)

Il ceco e altre lingue slave, ad esempio, prevedono delle categorie intermedie tra singolare e plurale.

Una forma arcaica è rappresentata dal plurale majestatis, il quale pur usando le regole del plurale si riferisce comunque all'unità.

Esempi per i diversi numeri nei sostantivi italiani:

  • una scuola (singolare) - due o più scuole (plurale)
  • un tavolo particolare (singolare) - due o più tavoli particolari (plurale)
  • un uovo cotto (singolare) - due o più uova cotte (plurale)

Nelle lingue che possiedono strumenti morfologici per esprimere il plurale, non sempre l'uso di tali marche allude necessariamente ad una pluralità di elementi. Tale è il caso dei cosiddetti pluralia tantum, nomi "solo plurali", come in italiano nozze o occhiali.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4198427-4
  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica