Apri il menu principale

Poesia (Raffaello)

dipinto di Raffaello
Poesia
Volta della stanza della segnatura 03 poesia.jpg
AutoreRaffaello Sanzio
Data1508
Tecnicaaffresco
Dimensioni180×180 cm
UbicazioneMusei Vaticani, Città del Vaticano

Poesia è un affresco (diametro 180 cm) di Raffaello Sanzio, databile al 1508 e facente parte della decorazione della volta della Stanza della Segnatura nei Musei Vaticani.

StoriaModifica

I quattro tondi della volta vengono di solito datati appena dopo i quattro riquadri. La Stanza della segnatura fu la prima ad essere decorata da Raffaello negli appartamenti vaticani.

Descrizione e stileModifica

Su uno sfondo a finto mosaico dorato è rappresentata la personificazione della Poesia, seduta su uno scranno marmoreo con teste scolpite sui braccioli tra le nubi, con ai lati due putti che reggono tabelle biansate con iscrizioni: NUMINE AFFLATUR. Si tratta di una citazione dell'Eneide di Virgilio. Essa è coronata d'alloro e tiene in mano un libro e la lira, strumento da cui proviene la parola "lirica". È dotata inoltre di ali che tiene spiegate.

Esistono alcuni disegni preparatori per la sua figura: uno riferibile anche alla Teologia, nell'Ashmolean Museum di Oxford, e uno con già gli attributi in mano, nella Royal Library del Castello di Windsor.

Nel complesso di rispondenze tra il soffitto e le lunette laterali la Poesia s'inserisce nell'asse della parete nord, con Apollo e Marsia e il Parnaso.

Parete Immagine Tondo Immagine Riquadro Immagine Lunetta Elemento Putto
Nord   Poesia   Apollo e Marsia   Parnaso Aria Fuoco

La mancata corrispondenza tra putto ed elemento dominante della serie è ascritta a un cambiamento del programma decorativo in corso d'opera.

BibliografiaModifica

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975.