Apri il menu principale

EtimologiaModifica

Il nome Poicephalus deriva dal greco, φαιος, phaios: grigio, κεφαλος, kephalos: testa, tutti i poicephalus hanno un "cappuccio" grigio.

DescrizioneModifica

Comprende pappagalli di media taglia, dal corpo forte e dalla coda a spatola, alcuni dei quali perfettamente adattati alla vita a contatto con l'uomo.

Distribuzione e habitatModifica

Hanno colonizzato vasti areali dell'Africa subsahariana adattandosi sia alle foreste primarie (alberi alti e medi, piuttosto fitti), sia a quelle secondarie (alberi sparsi e sottobosco rado), sia alle savane (ricche di alberi sparsi e cespugli), sia alle foreste ricche d'acqua, quelle costiere (lungo le coste del mare con palme e mangrovie), sia a quelle a galleria (con la boscaglia che si sviluppa lungo un corso d'acqua).[senza fonte]

TassonomiaModifica

Il genere Poicephalus comprende le seguenti specie:[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Poicephalus, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli