Apri il menu principale

Porto di Casablanca

Porto di Casablanca
Port of Casablanca.jpg
Il porto di Casablanca
StatoMarocco Marocco
RegioneCasablanca-Settat
ProvinciaCasablanca
ComuneCasablanca
MareOceano Atlantico
Tipocommerciale, turistico
Gestoriporto autonomo
Coordinate33°36′05.02″N 7°36′52.09″W / 33.601395°N 7.61447°W33.601395; -7.61447Coordinate: 33°36′05.02″N 7°36′52.09″W / 33.601395°N 7.61447°W33.601395; -7.61447
Mappa di localizzazione: Marocco
Porto di Casablanca

Il porto di Casablanca è un grande porto marittimo turistico e commerciale marocchino, situato a Casablanca. È il secondo più grande porto del Marocco, dopo il porto di Tangeri Med.

StoriaModifica

 
Il porto in costruzione nel 1915.

Il 25 marzo del 1913 il gruppo composto dalla Compagnie Marocaine e dalla società Schneider Electric si aggiudicò l'appalto per 44 110 000 di franchi, per la costruzione del porto[1].

InfrastruttureModifica

Il porto ha a disposizione numerosi container:

  • Terminal I: container a capacità di 700 000 TEU, gestito da Marsa Maroc
  • Terminal II: container a capacità di 300 000 TEU, gestito da Somaport
  • Terminal dei fosfati: capacità di 18 milioni di tonnellate, gestito dal gruppo OCP
  • Terminal degli agrumi: 18,6 ha
  • Terminal di minerali ed idrocarburi: 14,5 ha
  • Terminal Roll-on/Roll-off: 9,6 ha

Lavori di estensioneModifica

Il terzo terminal di container è in corso di costruzione. Questo sarà utilizzato per la gestione dei fosfati e sarà composto da 520m lineari di binari, di 30 ettari di terreno e da 6 porticati. La sua capacità sarà di 600 000 TEU, il che porterà la capacità totale ad 1,6 milioni di TEU entro il 2012[2].

Un parcheggio multi-piano è in corso di costruzione nella zona auto, al fine di accompagnare la crescita sostenuta nel settore automobili. Concepito conformemente agli standard internazionali, il parcheggio, di una capacità di 6 000 veicoli, consiste in uno spazio di stoccaggio verticale, comprendente due rampe[3].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (FR) Sito ufficiale, su mtpnet.gov.ma. URL consultato il 19 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2011).