Premio Ratzinger

Il premio Ratzinger rientra tra gli scopi della Fondazione vaticana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI, istituita il 1º marzo 2010 in Vaticano direttamente da Benedetto XVI. Il riconoscimento intende premiare gli studiosi che si sono contraddistinti per particolari meriti nell'attività di pubblicazione e/o nella ricerca scientifica.

Premiati 2011Modifica

Il 30 giugno 2011, nella sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, Papa Benedetto XVI ha conferito per la prima volta il premio a tre studiosi di teologia:

  • Prof. Manlio Simonetti, italiano, laico, studioso di letteratura cristiana antica e patrologia
  • Prof. Olegario González Hernández de Cardedal, sacerdote spagnolo, docente di Teologia sistematica
  • Prof. Maximilian Heim, cistercense, tedesco, abate del monastero di Heiligenkreuz in Austria e docente di teologia fondamentale e dogmatica

Premiati 2012Modifica

Il 16 ottobre 2012 Papa Ratzinger consegna i premi ai due prescelti dal comitato scientifico perché in loro due "scienza e sapienza sono a servizio dell'arte di vivere":

  • Brian E. Daley, cattedratico di teologia all'università di Notre Dame (Indiana, USA). Ha insegnato teologia storica presso diverse università in diversi paesi. È stato premiato complessivamente il suo pensiero che si caratterizza “per la capacità di unire passione per l'uomo e rigore scientifico”
  • Rémi Brague, nato nel 1947, sposato con quattro figli, è professore emerito di filosofia medievale e araba presso l'Università di Parigi 1 e presso l'Università di Monaco di Baviera dal 2002, dopo essere stato docente in diverse università e istituti. È stato premiato “perché a partire da una straordinaria conoscenza delle origini e della storia della fede cristiana, sa guardare in avanti per costruire sulle basi di questa medesima fede...” (dalla presentazione dei relatori)

Premiati 2013Modifica

Il 26 ottobre, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, Papa Francesco ha consegnato il premio:

  • al biblista anglicano Richard Burridge
  • al teologo cattolico tedesco Christian Schaller

Premiati 2014Modifica

Il 22 novembre, nella sala del concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, sono stati insigniti del premio:

  • la francese Anne-Marie Pelletier, docente di Sacra Scrittura ed Ermeneutica biblica presso lo Studio della Facoltà Notre Dame del Seminario di Parigi
  • il sacerdote polacco Waldemar Chrostowski, docente di Esegesi del Vecchio Testamento e di Teologia presso la Facoltà di Teologia dell'Accademia di Varsavia

Premiati 2015Modifica

Il 21 novembre, nella sala regia del Palazzo Apostolico, in Vaticano, il premio viene attribuito a:

  • il brasiliano Mario de França Miranda, sacerdote gesuita, professore emerito di Teologia presso la Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro
  • il libanese Nabil el-Khoury, professore di Filosofia e Letteratura comparata presso l’Université Libanaise di Beirut e l’Università di Tubinga, traduttore in arabo dell’Opera omnia di Joseph Ratzinger

Premiati 2016Modifica

Il 26 novembre Papa Francesco attribuisce il premio a quegli studiosi che si sono particolarmente distinti nell’attività della ricerca scientifica di carattere teologico.:

Premiati 2017Modifica

Il 18 novembre Papa Francesco, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, in Vaticano, ha insignito:

  • il teologo luterano tedesco Theodor Dieter,
  • il teologo e sacerdote cattolico tedesco Karl-Heinz Menke
  • il compositore estone di musica sacra Arvo Pärt

Premiati 2018Modifica

Il 17 novembre Papa Francesco, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, in Vaticano, ha insignito:

  • la teologa tedesca Marianne Schlosser
  • l’architetto svizzero Mario Botta

Premiati 2019Modifica

Il 9 novembre, nella sala Clementina del Palazzo Apostolico, Papa Francesco ha consegnato il premio:

Premiati 2020Modifica

Il 14 novembre, nella sala Clementina del Palazzo Apostolico, Papa Francesco ha consegnato il premio:

  • al filosofo francese Jean-Luc Marion
  • alla teologa australiana Tracey Rowland

Premiati 2021Modifica

Il 13 novembre, nella sala Clementina del Palazzo Apostolico, Papa Francesco ha consegnato il premio:

  • alla filosofa tedesca Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz
  • al biblista tedesco Ludger Schwienhorst-Schoenberger

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo