Apri il menu principale

PricewaterhouseCoopers

PricewaterhouseCoopers
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1998
Fondata da
  • Price Waterhouse
  • Coopers & Lybrand
  • Sede principaleLondra
    Persone chiaveRobert Moritz chairman
    SettoreServizi
    Prodotti
    Fatturato41,3 miliardi $[1] (2018)
    Dipendenti250.930[1] (2018)
    Sito web
    Torre 185 a Francoforte

    PricewaterhouseCoopers (nome commerciale PwC) è un network internazionale, operativo in 158 Paesi, che fornisce servizi di consulenza di direzione e strategica, revisione di bilancio e consulenza legale e fiscale.

    La società, nata dalla fusione tra la Price Waterhouse e la Coopers & Lybrand avvenuta nel 1998, è la seconda al mondo nei servizi professionali[2] e fa parte delle cosiddette Big Four: le quattro più grandi aziende di revisione al mondo, insieme a Deloitte & Touche, Ernst & Young e KPMG.[3] Fino al 2002 a queste si aggiungeva la Arthur Andersen, prima del fallimento in seguito allo scandalo Enron negli Stati Uniti. Il core business della revisione contabile viene affiancato dall'audit finanziario, informatico e gestionale. Per quello che riguarda l'erogazione di servizi IT alle società, invece, i principali "branch" sono quello management pratico/gestionale degli applicativi amministrativi e l'analisi finanziaria funzionale (sia dal punto di vista attuaristico che strategico).

    A partire dal 2016, PwC è la quinta più grande azienda privata negli Stati Uniti.

    StoriaModifica

    PricewaterhouseCoopers è il frutto della fusione, avvenuta nel 1998, di "Price Waterhouse" e "Coopers & Lybrand", due grandi imprese che trovarono le loro origini nel diciannovesimo secolo.

    Price WaterhouseModifica

    Samuel Lowell Price iniziò la sua professione a Londra nel 1849. Nel 1865 Price entrò in società con William Hopkins Holyland e Edwin Waterhouse. Holyland lasciò poco dopo e la società dal 1874 assunse il nome Price, Waterhouse & Co. Il contratto societario originale, firmato da Price, Holyland e Waterhouse è conservato presso le Southwark Towers, a Londra, una delle più importanti sedi legali di PwC.

    Già dalla fine del diciannovesimo secolo, Price Waterhouse guadagnò un significativo riconoscimento nel campo della contabilità. A fronte dell'espansione dei rapporti commerciali tra il Regno Unito e gli Stati Uniti d'America, Price Waterhouse aprì nel 1890 un ufficio a New York, da lì inizio un processo di espansione in altri paesi europei.

    PW e Arthur Andersen hanno cercato l'accordo per una fusione nel 1989, ma non riuscirono a trovarlo a causa del conflitto di interessi generato dal fatto che PW revisionasse IBM, con la quale invece Andersen aveva stretti rapporti commerciali.

    Coopers & LybrandModifica

    William Cooper iniziò ad esercitare la sua professione a Londra nel 1854. Sette anni dopo i suoi tre fratelli entrarono in società con lui, fondando la Cooper Brothers. Nel 1898, negli USA, Robert H. Montgomery, William M. Lybrand, Adam A. Ross Jr. e suo fratello T. Edward Ross costituirono Lybrand, Ross Brothers and Montgomery. Coopers & Lybrand è il risultato di una fusione avvenuta nel 1957 tra Cooper Brothers & Co; Lybrand, Ross Bros & Montgomery e una società canadese, la McDonald, Currie and Co. Nel 1990, in alcuni paesi compreso il Regno Unito, Coopers & Lybrand si è fusa con Deloitte Haskins & Sells per diventare Coopers & Lybrand Deloitte, rinominata nel 1992 Coopers & Lybrand.

    FusioneModifica

    Nel 1998 Price Waterhouse e Coopers & Lybrand si sono fuse in PricewaterhouseCoopers, al fine di ottenere le economie di scala necessarie alla crescita della nuova società.

    Posizionamento attualeModifica

    PwC ha annunciato di avere archiviato l'esercizio al 30 giugno 2011[4] con un fatturato aggregato pari a 29,2 miliardi di dollari, in aumento del 10% rispetto al 2010 e con la miglior crescita dal 2008. A tassi di cambio costante il network ha riportato ricavi in crescita dell´8%. Il giro d'affari dei servizi di consulenza è balzato del 20% a 7,5 miliardi di dollari, quello core della revisione è progredito del 7% a 14,1 miliardi, mentre i ricavi dell'area Tax & Legal sono saliti dell'8% a 7,6 miliardi. A livello geografico sono ancora Europa e Nordamerica i principali mercati del gruppo, anche se i tassi di crescita più rilevanti sono stati registrati altrove con un incremento in Asia del 14%, in Australasia del 38% e in Medio Oriente e Africa del 20%.

    In ItaliaModifica

    PwC Italy ha 23 uffici nelle principali città italiane[5]. Anche l'Italia ha preso parte al buon andamento complessivo con ricavi che si attestano intorno a 556 milioni di euro e circa 6.000 dipendenti. La terza torre del quartiere CityLife di Milano, soprannominata "Il Curvo", diverrà a partire dal 2020 la principale sede italiana dell'azienda.

    NoteModifica

    1. ^ a b (EN) PwC Global Annual Review 2018, su pwc.com. URL consultato il 6 ottobre 2018.
    2. ^ (EN) Deloitte overtakes PwC as world's biggest accountant, in The Telegraph. URL consultato il 24 novembre 2016.
    3. ^ (EN) Big 4 Accounting Firms – Who They Are, Facts and Information, in accountingverse.com. URL consultato il 25 maggio 2017.
    4. ^ Fonte: http://www.pwc.com/it/it/publications/press-rm/docs/pressrls-pwc-fy2011.pdf
    5. ^ Uffici Italia

    Altri progettiModifica

    Collegamenti esterniModifica

    Controllo di autoritàVIAF (EN157594403 · ISNI (EN0000 0004 0623 9557 · LCCN (ENn2008004366 · WorldCat Identities (ENn2008-004366