Prima della lunga notte (L'ebreo fascista)


Prima della lunga notte (L'ebreo fascista)
Ebreo fascista.jpg
Ray Lovelock in una scena del film.
Paese di produzioneItalia
Anno1980
Durata102 min
Generedrammatico
RegiaFranco Molè
SoggettoLuigi Preti
SceneggiaturaPiero Regnoli, Luigi Preti, Franco Molè (dialoghi)
ProduttoreEnzo Boetani, Giuseppe Collura
Casa di produzioneDionysio Cinematografica
FotografiaFausto Zuccoli
MontaggioLuigi Russo
MusicheAldo Salvi
ScenografiaVera Cozzolino
CostumiVera Cozzolino
TruccoLamberto Marini
Interpreti e personaggi

Prima della lunga notte (L'ebreo fascista) è un film italiano del 1980 diretto da Franco Molè, con Ray Lovelock e Martine Brochard. È tratto dal romanzo L'ebreo fascista di Luigi Preti.

TramaModifica

1935. Oberdan, figlio di un ebreo fanatico del fascismo, sposa con rito civile Rosa, appartenente all'alta borghesia emiliana, ma lui deve partire per la guerra d'Etiopia, a cui vuole partecipare come volontario nonostante il parere contrario della moglie. Al suo ritorno, l'uomo si trasferisce da solo a Bologna dove lavora come giornalista; la sua lontananza dalla famiglia e il disinteresse verso il figlio gravemente malato spingono la moglie a lasciare Oberdan. In redazione, l'uomo intreccia una relazione con la segretaria Elena ma a seguito delle leggi razziali fasciste è costretto a lasciare il posto di lavoro. Recatosi a Firenze con Elena e l'amico Mario per incontrare un editore disposto a pubblicare il romanzo a cui lavora da tempo, Oberdan dopo il rifiuto dell'editore a causa delle sue origini razziste decide di suicidarsi buttandosi dal treno che lo stava riportando a Bologna.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema