Apri il menu principale

Primera División de Costa Rica 1933

edizione del torneo calcistico
Primera División de Costa Rica 1933
Competizione Primera División de Costa Rica
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FEDEFUTBOL
Date dal 1933
al 1933
Luogo Costa Rica Costa Rica
Partecipanti 8
Risultati
Vincitore Herediano
(7º titolo)
Statistiche
Incontri disputati 68
Gol segnati 171 (2,51 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1932 1934 Right arrow.svg

La Primera División costaricana del 1933, tredicesima edizione della massima serie del campionato costaricano di calcio, fu vinta dall'Herediano, al suo ottavo titolo.

Vi parteciparono otto squadre.

Questo campionato ebbe per la prima volta una forma diversa da quella con girone all'italiana di andata e ritorno: si disputò infatti un primo turno, quello delle Eliminatoria, con solo gare d'andata e uno finale riservato alle quattro squadre meglio classificate. Tuttavia i punti ottenuti nella prima parte del campionato erano validi anche nella seconda, con l'effetto di formare metà classifica con squadre che avevano disputato dieci partite e metà con squadre che ne avevano disputate invece sette.[1]

AvvenimentiModifica

Nel 1933 la più grande novità fu appunto il cambiamento del "format" del torneo.[1] Nonostante questi cambiamenti rimase ai vertici l'Herediano che ottenne, prima squadra in Costa Rica, la vittoria del quarto campionato di fila (tetracampeonato).[1]

In totale la squadra di Heredia riuscì a vincere sette partite, a pareggiarne due e a perderne solamente una.[1] Inoltre divenne l'Equipo de las grandes jornadas internacionales in quanto riuscì a battere per due volte in amichevole (4-2 e 3-1 i risultati) la più forte squadra cilena dell'epoca, l'Audax Italiano, che, nel suo tour costaricano, aveva già battuto il La Libertad per 3-2 e il CS Buenos Aires per 3-1.[1] Unica nota dolente nella stagione fu l'eliminazione dalla Copa Cafiaspirina, la coppa nazionale, per 2-1 ad opera del CS México (il torneo venne poi vinto dal La Libertad).[1]

Durante questa stagione la "sorpresa" fu il CS Buenos Aires, che riuscì ad arrivare al girone finale classificandosi quarto.[1]

In questa stagione vi fu anche una goleada per 8-1 del Deportivo Alajuela Junior contro l'Orión, ancora oggi la maggior vittoria di questa squadra in massima serie.[1]

Infine, durante la primavera, il La Libertad organizzò un tour amichevole in Honduras dove sconfisse, il 27 marzo, la nazionale per 1-0 e l'Olimpia per 6-0.[1]

ClassificaModifica

A causa delle particolari regole di questa stagione si disputò un primo girone con gara unica (Eliminatoria) seguito da un altro girone riservato solo alle prime quattro. La classifica fu tuttavia costruita sommando i punti di entrambi i turni.

Classifica Pt G V N P GF GS
1. Herediano 16 10 7 2 1 29 14
2. Gimnástica Espaňola 13 10 6 1 3 28 16
3. La Libertad 12 10 5 2 3 22 15
4. CS Buenos Aires 12 10 6 0 4 36 31
5. Deportivo Alajuela Junior 6 7 3 0 4 22 24
6. Orión 4 7 1 2 4 16 32
7. CS México 3 7 1 1 5 9 21
8. Alajuelense 2 7 0 2 5 9 18

Squadra campioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i (ES) Gerardo Coto, 1933: Herediano alza vuelo.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio