Aggettivo e pronome indefinito

(Reindirizzamento da Pronome indefinito)

L'aggettivo indefinito ed il pronome indefinito indicano cose e persone senza specificarne con precisione la quantità o la qualità, quindi con il minimo grado di definitezza.

Spesso le loro forme coincidono, dato che l'aggettivo che accompagna il nome può prenderne il posto e fungere da pronome.

I seguenti aggettivi:

In Italia ci sono molte città storiche.
Quest'anno il ciliegio ha dato tanti frutti.

possono dunque assumere il ruolo di pronome:

Le città storiche in Italia sono belle, ma molte sono trascurate.
Quest'anno il ciliegio ha dato dei buoni frutti, peccato che tanti non siano stati raccolti.

Aggettivo indefinitoModifica

Gli aggettivi indefiniti sono vari nei significati; essi possono indicare le seguenti cose:

  • un'unità indefinita (al singolare) o una pluralità indefinita (al plurale);
  • una quantità indefinita.

Riguardo alla forma, alcuni aggettivi sono variabili, altri no.

indicano maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
unità indefinita nessun -o
ciascun -o
ogni
qualunque
chiunque
qualsiasi
qualsivoglia
Non c'è nessun -a
ciascun -a
ogni
qualunque
chiunque
qualsiasi
qualsivoglia
Non c'è
pluralità indefinita alcun -o
qualche
alcun -i
-
alcun -a
qualche
alcun -e
-
unità indefinita
(al plurale)
o pluralità
indefinita
(al plurale)
cert -o
talun -o
tal -e
cert -i
talun -i
tal -i
cert -a
talun -a
tal -e
cert -e
talun -e
tal -i
quantità indefinita molt -o
tropp -o
tant -o
alquant -o
altrettant -o
vari -o
divers -o
parecchi -o
poc -o
tutt -o
altr -o
cadaun -o
molt -i
tropp -i
tant -i
alquant -i
altrettant -i
var -i
divers -i
parecch -i
poch -i
tutt -i
altr -i
-
molt -a
tropp -a
tant -a
alquant -a
altrettant -a
vari -a
divers -a
parecchi -a
poc -a
tutt -a
altr -a
cadaun -a
molt -e
tropp -e
tant -e
alquant -e
altrettant -e
vari -e
divers -e
parecchi -e
poch -e
tutt -e
altr -e
-
  • Gli aggettivi indefiniti, in genere, rifiutano l'articolo; lo ammettono: poco, molto, tanto, troppo e altro: la poca voglia, i molti difetti.
  • Ogni, qualche, qualunque, qualsiasi, qualsivoglia sono invariabili e sono usati solo al singolare: Viene a trovarci ogni domenica; portaci qualche fiore; può arrivare in qualunque momento.
  • Certo, diverso e vario sono aggettivi indefiniti se posti prima del nome; dopo il nome, invece, sono aggettivi qualificativi.
In certi (=tali - indefinito) non si sa che fare / Queste non sono notizie certe (=sicure - qualificativo);
Ho diversi (=molti, parecchi - indefinito) programmi / Abbiamo programmi diversi (=differenti - qualificativo);
Varie (=parecchie, molteplici - indefinito) persone seguivano il corteo / È spesso di umore vario (=mutevole - qualificativo).
  • Tale, usato prevalentemente come dimostrativo, viene considerato indefinito quando significa un certo o uno fra tanti , oppure serve ad indicare un eccesso indescrivibile col significato di talmente tanto o talmente poco.
Ti vuole un tale Paolo.
C'era una tale confusione, che ce ne siamo dovuti andare.
  • Altro può assumere parecchi significati: diverso (Vorrei vivere in un'altra città), precedente (L'altro quadrimestre i suoi risultati sono stati migliori), seguente (Quest'altr'anno andremo negli U.S.A.), nuovo (Pensa di essere un altro Michelangelo), di ripetizione (Devo tornare un'altra volta), di aggiunta (Mi occorre altro denaro); ha valore dimostrativo quando significa quello: Dammi l'altro (=quel) vestito.
  • Nessuno ha generalmente un significato negativo. Quando è posto prima del verbo, non richiede altra negazione: Nessun dubbio ci attanaglia; quando invece è collocato dopo il verbo, richiede sempre la negazione non e può essere sostituito da alcuno: Non è uscita nessuna (= alcuna) persona. Non ho nessun (= alcun) dubbio.
  • Molto, poco e tanto sono gli unici aggettivi (oltre ai qualificativi) che possono essere espressi anche al grado comparativo o superlativo:
    • molto ha il comparativo più e il superlativo moltissimo:
Ho più penne di te; Ho moltissime penne;
    • poco ha il comparativo meno e il superlativo pochissimo:
Ho meno forza di te; Ho pochissima forza;
    • tanto ha il superlativo tantissimo:
Abbiamo visto tantissime marmotte.

Ovviamente, essi non vanno mai da soli, ma devono accompagnare un nome.

  • Taluno si usa per lo più al plurale, con significato analogo ad alcuno e certo; è proprio del registro formale:
In taluni casi è prevista la pena all'ergastolo.

Pronome indefinitoModifica

Come già detto, spesso, un indefinito può prendere il posto del sostantivo invece di accompagnarlo e coprire il ruolo di pronome. Tra gli indefiniti appena esposti, è questo il caso di quasi tutti gli aggettivi illustrati:

  • Ho visto dei ragazzi, alcuni dei quali mi hanno riconosciuto
  • Nessuno mi sta mai a sentire!
  • Uno di voi può venire alla lavagna?

Fanno eccezione soprattutto ogni, qualche, qualsiasi, qualsivoglia e qualunque, che vengono utilizzati generalmente come aggettivi:

  • Qualsiasi cosa mi dica, non mi farai cambiare parere.
  • Questo vino non ha carattere, è proprio qualsiasi (qui qualsiasi diventa pronome)

Esistono inoltre degli indefiniti che possono svolgere soltanto il ruolo di pronome. La loro classificazione è analoga a quella degli aggettivi:

  • un'unità indefinita viene indicata con i pronomi qualcosa, qualcuno, chiunque, chicchessia, checché.
  • la loro negazione viene indicata con i pronomi alcunché, nulla, niente

BibliografiaModifica

  • L. Serianni, Grammatica italiana; italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET, 1989.
  • P. Marmini-G. Vicentini, Passeggiate italiane, livello intermedio, Roma, Bonacci, 1988.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàGND (DE4161472-0
  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica