Apri il menu principale

Pronto soccorso

un'unità operativa dell'ospedale dedicata ai casi di emergenza e con spazi dedicati alla breve osservazione.
L'ingresso del pronto soccorso del JFK Medical Center, in Florida: in occasione dell'uragano Wilma venne allestito un punto di primo intervento all'esterno dell'ospedale

Il pronto soccorso è un'unità operativa dell'ospedale dedicata ai casi di emergenza e con spazi dedicati alla breve osservazione. Qui vengono prestate le prime cure in tutti i casi di urgenza ed emergenza (traumi, infarti, ecc.) e si accede quindi in modalità di "ricovero urgente".

Il sistema del triageModifica

L'accesso non avviene sulla base dell'ordine di arrivo dei pazienti ma sulla gravità delle loro condizioni valutata attraverso il "triage": un infermiere precedentemente formato assegna ad ogni paziente, al suo arrivo, un grado di urgenza rappresentato da un "codice colore":

  • codice rosso che corrisponde a emergenza con accesso immediato alla sala;
  • codice giallo (o "urgenza"), con accesso alla sala entro 10-15 minuti;
  • codice verde (o "urgenza differibile") cioè senza segni di imminente pericolo di vita;
  • codice bianco (o "non urgenza") che in alcuni casi viene fatto coincidere con accesso improprio e quindi sottoposto al pagamento del ticket.

I pazienti vengono visitati e sottoposti, quando necessario, a procedure o trattamenti urgenti con l'ausilio di consulenze specialistiche. I referti delle consulenze specialistiche devono essere tutti attentamente valutati dal medico di Pronto Soccorso per decidere la dimissione del paziente o il ricovero per le cure specialistiche necessarie.[1]

Organizzazione materialeModifica

Il pronto soccorso è dotato di una o più sale di emergenza, tra cui la sala rossa per i casi più gravi, sale visita, sale per la breve osservazione (astanteria), sale di attesa e sportelli per l'accettazione.

Evoluzione e storiaModifica

 
Ingresso Pronto Soccorso dell'Azienda Ospedaliera di Careggi (Firenze)

In Italia, il concetto di pronto soccorso è stato ormai superato dal più ampio Dipartimento d'Emergenza e Accettazione (DEA), tuttavia esistono ancora, in ospedali minori, dei servizi di Pronto Soccorso che non configurano la complessità assistenziale del DEA ma sono in grado di fornire servizi di emergenza e urgenza. Alcuni servizi a complessità minore sono detti Punti di Primo Intervento (PPI) e si differenziano dai Pronto Soccorso in quanto i pazienti vi possono accedere solo autonomamente e non accompagnati da un'ambulanza del servizio di emergenza/urgenza ed inoltre possono fornire un servizio anche solo sulle 12 ore invece che sulle 24 ore.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4392206-5