Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Modena.

Quartieri di Modena
quartieri
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Modena-Stemma.png Modena
ComuneModena-Stemma.png Modena
Amministrazione
PresidenteGian Carlo Muzzarelli (Partito Democratico) dall'8/06/2014
Territorio
Coordinate44°38′40.67″N 10°55′27.44″E / 44.64463°N 10.92429°E44.64463; 10.92429 (Quartieri di Modena)Coordinate: 44°38′40.67″N 10°55′27.44″E / 44.64463°N 10.92429°E44.64463; 10.92429 (Quartieri di Modena)
Altitudine34 m s.l.m.
Abitanti179 353[1] (31-12-2012)
Altre informazioni
Cod. postale41126
Prefisso059
Fuso orarioUTC+1
TargaMO
Cartografia
Quartieri di Modena – Localizzazione
Sito istituzionale

I quartieri di Modena sono al momento quattro, in via sperimentale, e ricalcano le passate Circoscrizioni. Al termine di questa fase, dovrebbero diventare sette:

  • Centro Storico;
  • Crocetta;
  • Buon Pastore;
  • Sant'Agnese;
  • Madonnina;
  • San Faustino;
  • San Lazzaro-Modena Est.

ZoneModifica

Il quartiere Crocetta, comprende anche le zone: Sacca, Quattro Ville ed Albareto. Il quartiere Buon Pastore comprende zone: San Damaso, Portile, San Donnino e Modena Sud. Il quartiere Madonnina comprende zone: San Cataldo, Cittanova e Modena Nord. Il quartiere San Faustino comprende zone: Villaggio Z, Saliceta San Giuliano e Cognento.

Storia dei quartieri modenesiModifica

Fin dal 1300 Modena delimito il suo abitato con delle mura di cinta di protezione alla città, e vi erano cinque porte di entrata alla città: Baggiovara, Saliceto, Albareto, Cittanova e San Pietro; tutte in prossimità della città. Da queste porte furono creati i primi quartieri di Modena, ed ognuno aveva un capo quartiere che doveva occuparsi della sicurezza dai ladri e malfattori. Dal 1800 poi Napoleone dimezzo il numero delle parrocchie presenti e delimito il territorio. Nel 1962 il territorio comunale venne ripartito in 16 quartieri e frazioni, ridotti a 9 nel 1968, in seguito all'adozione del Regolamento Organismi democratici di Quartiere, e nuovamente aumentati a 12 nel 1971: Centro Storico, San Cataldo, San Faustino, Saliceta San Giuliano, Buon Pastore, Sant'Agnese, San Damaso, Modena Est, San Lazzaro, Crocetta, Quattro Ville, Madonnina. Con l'istituzione a livello nazionale delle circoscrizioni, i quartieri vennero raggruppati in 7 Circoscrizioni, ridotte nel 1994 a 4:

  • Circoscrizione 1: Centro Storico - San Cataldo
  • Circoscrizione 2: Crocetta - San Lazzaro - Modena Est
  • Circoscrizione 3: Buon Pastore - Sant'Agnese - San Damaso
  • Circoscrizione 4: San Faustino - Saliceta San Giuliano - Madonnina - Quattro Ville[2]

Nel 2014, in seguito alla soppressione delle Circoscrizioni nei comuni inferiori a 250.000 abitanti, le quattro circoscrizioni vennero tramutate in via sperimentale in 4 quartieri, privi di un consiglio elettivo, ma con consiglieri volontari nominati dal consiglio comunale. Al termine di tale prima fase, i quartieri dovrebbero diventare 7[3].

NoteModifica

  1. ^ Dato anagrafico al 31/12/2012
  2. ^ Comune di Modena, I quartieri a Modena, su comune.modena.it. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  3. ^ Consiglio Comunale di Modena, Deliberazione 40/2014 (PDF), su comune.modena.it. URL consultato il 24 gennaio 2016.