RJ-45

interfaccia fisica comunemente usata per connettere reti cablate strutturate
Ethernet RJ-45 Connector

Pkuczynski RJ-45 patchcord.jpg

Tipo Collegamento dati locale
Informazioni storiche
Data presentazione anni settanta
In produzione Yes check.svg
Specifiche fisiche
Reversibile X mark.svg No
Inseribile a caldo Yes check.svg
Esterno Yes check.svg
Nº pin 8
Trasferimento dati
Velocità dati 100 Mbps (Fast Ethernet)
1 Gbps (Giga Ethernet)
10 Gbps (10GbE)
Piedinatura
RJ45.svg
Schema del connettore RJ-45
Nome Descrizione
PIN 1 TX_D1+ Trasmissione
#1 Dati+
PIN 2 TX_D1- Trasmissione
#1 Dati-
PIN 3 RX_D2+ Ricezione
#2 Dati+
PIN 4 BI_D3- Bi-direzionale
#3 Dati-
PIN 5 BI_D3+ Bi-direzionale
3# Dati+
PIN 6 RX_D2- Ricezione
#2 Dati-
PIN 7 BI_D4+ Bi-direzionale
#4 Dati+
PIN 8 BI_D4- Bi-direzionale
#4 Dati-

La sigla RJ45 (dall'inglese Registered Jack tipo 45) indica una interfaccia fisica usata per l'attestazione di cavi elettrici a coppie di conduttori incrociati (twisted pair), destinati ai servizi telefonici e di trasmissione dati. Questa sigla è comunemente utilizzata per indicare il connettore utilizzato nei cablaggi di rete; si tratta di un uso improprio perché RJ45, ormai obsoleto, usa connettori 8P2C avente un cablaggio diverso sia da TIA/EIA-568-A che da TIA/EIA-568-B utilizzati nei cavi di rete, inoltre RJ45 usa connettori che presentano una chiave per rende impossibile l'inserimento di un cavo RJ45 in un socket 8P8C (8 posizioni e 8 contatti), il quale sarebbe il nome corretto per indicare il connettore modulare utilizzato nei cablaggi di rete con cavi come l'UTP.

Un connettore ancora da crimpare per un cavo Ethernet

CaratteristicheModifica

A differenza delle apparecchiature telefoniche, che utilizzano l'RJ-11, il connettore RJ45 è utilizzato in particolare per il cablaggio delle reti locali secondo gli standard Ethernet / IEEE 802.3 10Base-T, 100Base-TX e 1000Base-T, anche se con una configurazione dei contatti (pinout) leggermente diversa da quella originale. L'iniziale disposizione progressiva delle coppie verso l'esterno, a partire dai contatti centrali, non è compatibile con le velocità richieste da tali applicazioni perché porta a una distanza troppo elevata i conduttori delle coppie più esterne.

Per tale applicazione sono stati sviluppati due schemi di cablaggio, T568A e T568B, che differiscono fra di loro per l'inversione delle coppie 2 e 3.

T568A è indicato come schema preferito perché fornisce una compatibilità all'indietro sia con sistemi di cablaggio USOC ad una coppia che a due paia.

T568B corrisponde al vecchio codice a colori AT&T 258A, ed è molto utilizzato, è inoltre ammesso dallo standard ANSI/TIA-568 a partire dalla revisione B del documento (TIA/EIA-568-B.1) del 1995, ma fornisce compatibilità solo con lo schema USOC a singola coppia.

Come caratteristiche elettriche i due schemi sono equivalenti, scegliere uno o l'altro non fa differenza.

In linea di massima, per impianti nuovi è da preferire lo schema T568A, mentre nell'estendere reti già esistenti, bisogna rimanere coerenti con lo schema utilizzato.

CablaggiModifica

Pin Cp. T568A Cp. T568B Cond. Codice colori T568A Codice colori T568B
1 3 2 1   bianco verde   bianco arancio
2 3 2 2   verde   arancio
3 2 3 1   bianco arancio   bianco verde
4 1 1 2   blu   blu
5 1 1 1   bianco blu   bianco blu
6 2 3 2   arancio   verde
7 4 4 1   bianco marrone   bianco marrone
8 4 4 2   marrone   marrone

Cavo direttoModifica

I cavi dritti (o diretti) servono per collegare ad esempio il PC al router (qualora i dispositivi fossero dotati di porte in grado di riconoscere il cablaggio o nei router più semplici di tipo casalingo) o all'hub o allo switch di rete. Tali cavi vengono anche chiamati patch.

I cavi di tipo dritto possono seguire due tipi di standard differenti a seconda di come sono disposti i fili colorati nel connettore: i collegamenti sono sempre pin-to-pin (ovvero il pin 1 di un connettore è direttamente collegato al pin 1 dell'altro connettore ecc), ma cambia la disposizione dei fili all'interno dello stesso secondo un diverso schema dei colori.

Cavo diretto T568AModifica

   

Cavo diretto T568BModifica

   

Cavo incrociatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cavo ethernet incrociato.

I cavi incrociati (o crossover) servono per collegare tra loro 2 PC oppure per collegare in cascata gli hub/switch.

   

Altri utilizzi del connettore 8P8CModifica

Il connettore 8P8C spesso viene utilizzato anche per l'interfaccia RS-232 con diverse piedinature e anche se impropriamente questa connessione viene chiamata RJ-45. Qui di seguito i principali standard con questo formato:

Utilizzato anche per la connessione di dispositivi audio secondo lo standard sviluppato da StudioHub+

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete