RMS Adriatic (1906)

RMS Adriatic
RMS Adriatic postcard.jpg
RMS Adriatic in una cartolina d'epoca
Descrizione generale
Government Ensign of the United Kingdom.svg
TipoTransatlantico
ClasseBig Four
Numero unità4
ProprietàWhite Star Line
Porto di registrazioneLiverpool
Rotta
CostruttoriHarland and Wolff
CantiereBelfast, Irlanda del nord
Costruzione n.358
Varo20 settembre 1906
Completamento25 aprile 1907
Viaggio inaugurale8 maggio 1907
Entrata in servizio1907
Destino finaleFinita fuori servizio a Osaka, in Giappone
StatoDemolita
Caratteristiche generali
Stazza lorda24.541 tsl
Lunghezza222,7 m
Larghezza22,3 m
PropulsioneDue motori a vapore ad espansione quadrupla con eliche gemellate
Velocità17 nodi (31,48 km/h)
Numero di ponti7
Passeggeri2825 totali,
  • Prima classe: 425
  • Seconda classe: 500
  • Terza classe: 1900
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

RMS Adriatic era un transatlantico di 2ª generazione della White Star Line. Era il quarto di un quartetto di navi di oltre 20.000 tonnellate, soprannominato Big Four.[1] La nave fu l'unica delle quattro che non fu mai la nave più grande del mondo; tuttavia, è stata la più veloce delle sue gemelle. È stato il primo transatlantico ad avere una piscina coperta e un bagno turco.[2]

StoriaModifica

 
L'Adriatic in costruzione poco prima del varo.

Costruita da Harland and Wolff, è stato varato il 20 settembre 1906 (lo stesso giorno che venne varato anche l'RMS Mauretania della Cunard Line). Ha compiuto il suo viaggio inaugurale da Liverpool a New York l'8 maggio 1907 sotto il comando del capitano Edward Smith. Originariamente avrebbe dovuto seguire la rotta Liverpool-New York, ma successivamente fu spostata alla rotta Southampton-New York appena dopo il suo viaggio inaugurale.[2] È stato il primo transatlantico White Star a utilizzare il molo di recente costruzione a Southampton, chiamato White Star Dock (ribattezzato nel 1922 in Ocean Dock). Ha seguito la rotta Southampton-New York fino al 1911, quando l'Olympic l'ha sostituita; l'Adriatic è quindi tornato alla linea Liverpool-New York.[1] L'Adriatic salpò da Liverpool il 18 aprile 1912 ed arrivò a New York il 27 aprile 1912. Alcuni dei superstiti del Titanic viaggiarono su questa nave per far ritorno in Inghilterra, con partenza New York il 2 maggio 1912. Tra questi passeggeri vi furono Bruce Ismay, amministratore delegato della White Star e Millvina Dean, una delle più giovani sopravvissute del disastro.[2]

 
RMS Adriatic nel 1907.
 
Sala di lettura e scrittura dell'Adriatic.

Servizio in guerra ed attività post-bellicaModifica

Durante la prima guerra mondiale, l'Adriatic fu utilizzata come nave trasporto truppe e sopravvisse alla guerra senza incidenti.[3]

Dopo la fine della guerra, tornò al servizio passeggeri. Nel 1926, fu ritirata dalla rotta del Nord Atlantico e fu convertita in nave da crociera.[1]

Nel 1934 i britannici Boy Scouts e Girl Guides la noleggiarono per una crociera nel Mediterraneo, sotto il comando del comandante Freeman. Per questa crociera, l'Adriatic salpò da Liverpool il 29 marzo 1934 e fece scalo a Gibilterra, Villefranche, Malta, Algeri e Lisbona.[3]

Ultimo viaggio e demolizioneModifica

Nel 1934 fu venduta a £ 48 000 per essere demolita.[3] L'Adriatic dunque lasciò Liverpool per l'ultima volta il 19 dicembre 1934, effettuò il suo viaggio più lungo arrivando a Osaka, in Giappone. Qui fu demolita nel 1935.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) R.M.S. Adriatic, su greatships.net. URL consultato l'8 aprile 2020.
  2. ^ a b c (EN) RMS Adriatic, su gjenvick.com. URL consultato l'8 aprile 2020.
  3. ^ a b c (EN) Lista viaggi RMS Adriatic, su norwayheritage.com. URL consultato l'8 aprile 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica