Apri il menu principale
Red Grant
Grant gip.jpg
Red Grant in una delle scene precedenti alla sua morte
SagaJames Bond
AutoreIan Fleming
1ª app. inA 007, dalla Russia con amore
Interpretato daRobert Shaw
Voce italianaCesare Barbetti
SessoMaschio
Luogo di nascitaIrlanda
Data di nascita1927
Professionetirapiedi
AffiliazioneSPECTRE

Donald "Red" Grant è l'antagonista secondario del romanzo A 007, dalla Russia con amore e del relativo film di James Bond. È un agente di alto livello e assassino dell'organizzazione SPECTRE, intento a uccidere James Bond. È stato interpretato dall'attore Robert Shaw.

Biografia romanzoModifica

Red Grant è un assassino spietato che lavora per SMERSH, noto per la sua efficacia e brutalità. La sua sete di sangue non è limitata al suo lavoro; spesso vola in attacchi di mania omicida e uccide le giovani contadine. I suoi superiori sono consapevoli del suo "hobby" e gli forniscono delle vittime come ricompensa per l'esecuzione di missioni particolarmente pericolose.

Grant viene inviato dalla superiore SMERSH, Rosa Klebb, per intercettare James Bond mentre salvaguarda la loro pedina Tatiana Romanova nei Balcani. Grant incontra Bond a bordo dell'Orient Express in posa come agente inviato da M di nome Norman Nash. Mette un sonnifero nel drink di Tatiana per metterla fuori combattimento prima di tenere Bond sotto tiro. Alla fine viene ucciso da Bond mentre si trova sul treno.

Biografia cinematograficaModifica

Donald "Red" Grant è uno scagnozzo per il cattivo Rosa Klebb. Nel film Grant lavora per SPECTRE e gli viene assegnato il compito di assassinare James Bond per vendicare la morte del Dr. Julius No. La sequenza pre-titolo mostra Bond e Grant che cercano l'un l'altro. Grant uccide Bond, prima che una maschera venga rimossa dalla faccia di "Bond" per rivelare che l'intera faccenda è stata una missione di addestramento per Grant. Grant è descritto come un maniaco omicida, che è fuggito dalla prigione di Dartmoor dove è stato incarcerato a vita ed è stato reclutato dallo SPECTRE a Tangeri mentre era in fuga dalla legge.

Grant è stato intensamente addestrato dall'organizzazione e quando non è in missione, è su SPECTRE Island. Sebbene sia la missione di Grant di uccidere Bond, la prima parte del film mostra Grant che interpreta il ruolo del protettore di Bond per garantire che Bond distribuisca il dispositivo di codifica Lektor nelle mani di SPECTRE.

Posando come capitano Nash dei servizi segreti britannici, Grant contatta Bond a bordo dell'Orient Express. Dice a Bond che è stato incaricato di contrabbandare Bond oltre confine. Mentre mangia la cena con Bond e Tatiana, mette qualcosa nella bevanda di Tatiana, che la mette fuori gioco mentre rientra nello scompartimento. Subito dopo che Tatiana sviene, Bond tira la pistola contro Grant, chiedendo di sapere perché ha avvelenato Tatiana, ma Grant calma il Bond dicendogli che la sua via di fuga è solo per uno e chiede a Bond gli interessa la ragazza o il Lektor. Mentre spiega il suo piano di fuga su Bond su una mappa, Grant mette fuori gioco Bond. Mentre lui perquisisce Bond, Bond riprende conoscenza. Grant minaccia Bond con la stessa pistola di Bond, rivelando al suo prigioniero che non sta lavorando per SMERSH ma per SPECTRE. Bond cerca di ragionare con Grant, dicendogli che il servizio segreto raddoppierà il prezzo che lo SPECTRE paga, ma Grant lo ignora, invece gli dice come ucciderà esattamente Bond.

Grant viene ucciso quando Bond lo ha superato in astuzia con l'uso della valigetta di Q, facendogli cadere la pistola, e strangola Grant con la sua stessa garrota dopo una scazzottata sul treno.

Omicidi commessi da Red GrantModifica

Pur apparendo in un unico film, il letale sicario commette numerosi delitti:

  • Un uomo della Spectre travestito da Bond, strangolato durante la prova finale del suo addestramento;
  • Un agente russo, ucciso poiché sulla pista di Bond;
  • Un criminale bulgaro, ucciso durante la battaglia al campo zingaro poiché in procinto di uccidere Bond;
  • Una spia bulgara, uccisa nella chiesa di Santa Sofia;
  • Ali Kerim Bey, ucciso insieme al funzionario russo Benz simulando una loro colluttazione;
  • Capitano Nash, ucciso nei bagni della stazione di Zagabria per prendergli il posto;

Aspetto del videogiocoModifica

Nel videogioco basato sul romanzo e sul film, Red Grant è il capo degli organismi terroristici denominati OCTOPUS. Ha un'assistente di nome Eva. Grant fa la maggior parte del lavoro sporco di OCTOPUS, ma la sua missione principale è acquisire il dispositivo di decodifica Lektor e uccidere Bond. Raggiunge Bond sull'Orient Express e sopravvive allo scontro all'insaputa di Bond. Durante l'assalto finale al quartier generale di OCTOPUS, attacca di nuovo Bond, ma questa volta viene ucciso.

Voci correlateModifica

  Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond