Apri il menu principale

Rinaldo Camillo Rousset

arcivescovo cattolico italiano
Rinaldo Camillo Rousset, O.C.D.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Mons Rinaldo Rousset (1909-1926).jpg
Ulisse Passani, Ritratto Arcivescovo Rinaldo Camillo Rousset, 1921, Basilica Cattedrale di Reggio Calabria - Aula Capitolare.
Coat of arms rinaldo camillo rousset.svg
Per crucem ad astra
 
Incarichi ricoperti
 
Nato21 marzo 1860 a Beaulard
Ordinato presbitero20 dicembre 1884
Consacrato vescovo30 dicembre 1906 dal cardinale Girolamo Maria Gotti, O.C.D.
Elevato arcivescovo14 settembre 1909 da papa Pio X
Deceduto26 maggio 1926 (66 anni) a Reggio Calabria
 

Rinaldo Camillo Rousset (Beaulard, 21 marzo 1860Reggio Calabria, 26 maggio 1926) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nato a Beaulard, una frazione di Oulx, in diocesi di Susa, il 21 marzo 1860, a diciassette anni entrò a far parte dell'Ordine dei carmelitani scalzi; fu ordinato sacerdote il 20 dicembre 1884.

Fu superiore generale dell'Ordine e durante questo mandato, il 30 dicembre 1906, fu nominato vescovo di Bagnoregio.

Il 14 settembre 1909 fu nominato arcivescovo di Reggio Calabria, arcidiocesi della quale era già stato amministratore. Divenne il vescovo della ricostruzione di Reggio dopo il terremoto di Messina del 1908.[1]

Come successore del cardinale Gennaro Portanova, deceduto l'anno prima, fu sostenitore dell'Istituto delle Figlie di Maria Immacolata fondato da Madre Brigida Maria Postorino.

Morì a Reggio Calabria il 26 maggio 1926 colpito da embolia cerebrale. La sua tomba si trova nella cattedrale della città.[2]

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

NoteModifica

  1. ^ gdg, Anassilaos. A San Giorgio il ricordo di Rinaldo Camillo Rousset, su newz.it, 15 maggio 2010.
  2. ^ Cappella funeraria, su cattedralereggiocalabria.it.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89407322 · ISNI (EN0000 0000 6279 4783 · BAV ADV11158703 · WorldCat Identities (EN89407322